INTERVISTA AL SINDACO LAMETINO AVV. PAOLO MASCARO

La verità, sempre scomoda e più dura della menzogna, cammina lentamente ma alla fine viene sempre alla luce. Come ha dimostrato, inequivocabilmente, questo web journal in tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti, il binomio Santelli – Tallini coadiuvati dai sodali del centrodestra, con la motivazione “manutenzione normativa” ha abrogato la precedente legge nr. 6 del 13 marzo ’19, escludendo così l’ospedale lametino dalla fusione delle aziende ospedaliere Pugliese – Ciaccio e Mater Domini. Qualora ce ne fosse stato bisogno… Leggi tutto »INTERVISTA AL SINDACO LAMETINO AVV. PAOLO MASCARO

LA RIVOLUZIONE DELLE CITTA’ E LE SCELTE OBBLIGATE DEGLI AMMINISTRATORI L’emergenza costringe ogni amministratore comunale a trovare subito e presto delle soluzioni rapide per garantire il distanziamento fisico in città sul fronte della mobilità e delle attività commerciali

La politica italiana continua con i suoi rituali come se il momento che stiamo vivendo non fosse eccezionale e straordinario da un punto di vista storico. In momenti come questi, eccezionali, occorrono soluzioni eccezionali e un cambio netto di mentalità. Occorre inventiva e fare in pochi mesi quello che non hai saputo fare in decenni. Il vecchio caro tran tran di amministratori faccendieri è sottoposto a una sfida epocale. Prendiamo le città, i suoi spazi e luoghi. Facciamo qualche piccolo… Leggi tutto »LA RIVOLUZIONE DELLE CITTA’ E LE SCELTE OBBLIGATE DEGLI AMMINISTRATORI L’emergenza costringe ogni amministratore comunale a trovare subito e presto delle soluzioni rapide per garantire il distanziamento fisico in città sul fronte della mobilità e delle attività commerciali

FRANCIA O SPAGNA PURCHÈ SE MAGNA La sanità e l’assenza della politica in Lamezia  

Nella legge regionale n. 6 del 13  marzo 2019, dichiarata decaduta subito dopo la sua approvazione da parte del Consiglio regionale per i rilievi di incostituzionalità avanzati dal commissario ad acta, il presidio ospedaliero lametino Giovanni Paolo II era stato inserito, al comma 4 dell’art. 1, nel procedimento di integrazione con le aziende catanzaresi Mater Domini e Pugliese Ciaccio; nella nuova legge approvata nella notte tra il 27 e il 28 aprile scorso, non vi è invece alcuna traccia per… Leggi tutto »FRANCIA O SPAGNA PURCHÈ SE MAGNA La sanità e l’assenza della politica in Lamezia  

STOP ALLA POLITICIZZAZIONE DELL’AEROPORTO LAMETINO Dal Comitato Lamezia 4 Gennaio riceviamo e pubblichiamo:

“L’aeroporto di Lamezia Terme” delle origini è stato trasformato in SACAL solo ed esclusivamente per ovvi motivi di politica regionale e certamente non per motivi di esigenze aziendali giacchè, in questo caso, sarebbe stata una scelta suicida quella di determinare l’aggregazione alla società di altre strutture estranee, di cui una fallita ed una che presenta stabilmente consistenti e costanti deficit pluriennali di bilancio.  La vera finalità di SACAL non è certamente quella di gestire un aeroporto internazionale con criteri di… Leggi tutto »STOP ALLA POLITICIZZAZIONE DELL’AEROPORTO LAMETINO Dal Comitato Lamezia 4 Gennaio riceviamo e pubblichiamo:

LAMEZIA – CATANZARO NON E’ UN RAPPORTO TRA SERVO E PADRONE E NEPPURE POLITICO La storia ci ha insegnato quanto siano stati indecorosi i vassalli lametini. I nemici ce li siamo cresciuti in casa

Molti abbiamo l’età giusta per descrivere i rapporti storici tra Lamezia e Catanzaro. Non è un rapporto tra servo e padrone perchè un servo è servo ma almeno viene pagato. Non è neppure un rapporto “politico” di buon vicinato perchè ogni consultazione è tempo perso. Per me nel 2020 è solo necessaria l’“indifferenza”. Ho sempre pensato, sul piano politico, che i catanzaresi non siano nostri nemici e però la storia ci ha insegnato una cosa sola, quanto siano (stati) indecorosi… Leggi tutto »LAMEZIA – CATANZARO NON E’ UN RAPPORTO TRA SERVO E PADRONE E NEPPURE POLITICO La storia ci ha insegnato quanto siano stati indecorosi i vassalli lametini. I nemici ce li siamo cresciuti in casa

LA MARCIA TRIONFALE DELLA SANITÀ DI CATANZARO DOPO L’INTEGRAZIONE DEI SUOI OSPEDALI Sostiene il sindaco Abramo: l’integrazione ospedaliera è il più importante punto sul quale stiamo lavorando da anni. 

Prosegue senza soste la marcia trionfale della sanità catanzarese innescata com’è noto nella notte del 27/28 aprile u.s. con l’approvazione, da parte del Consiglio regionale, della legge in base alla quale ci si propone di dare il via all’integrazione tra l’azienda ospedaliera universitaria Mater Domini e l’azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio. Da essa, anche tale circostanza è ormai arcinota, è stato eliminato il comma che, nella precedente legge, decaduta per motivi di incostituzionalità, prevedeva che dell’ integrazione  facesse parte anche   il… Leggi tutto »LA MARCIA TRIONFALE DELLA SANITÀ DI CATANZARO DOPO L’INTEGRAZIONE DEI SUOI OSPEDALI Sostiene il sindaco Abramo: l’integrazione ospedaliera è il più importante punto sul quale stiamo lavorando da anni. 

SINDACO MASCARO, SE CONDIVIDI BATTI UN COLPO Qui tra nacchere, rotarelle e putipì si stanno fumando a Zazà

Festa grande alla Cittadella degli Uffici dopo la cacciata dell’ospedale lametino dall’azienda sanitaria che nascerà dalla fusione del Pugliese- Ciaccio con il policlinico universitario Mater Domini. Brindisi a go – go del cerimoniere della corte dei miracoli, il forzista Mimmo Tallini –  impresentabile per la commissione parlamentare antimafia, ma apprezzatissimo dai neo consiglieri  che lo hanno eletto presidente del consesso regionale – e la neo governatrice Iole Santelli, prima donna alla guida di questo territorio poco apprezzato dagli uomini che… Leggi tutto »SINDACO MASCARO, SE CONDIVIDI BATTI UN COLPO Qui tra nacchere, rotarelle e putipì si stanno fumando a Zazà

COVID-19  IN  CALABRIA,  VERITÀ  CERCASI Tra la pletora di atti governativi ed ordinanze regionali

DECRETI e ordinanze a iosa. Pur nel rispetto di quanti hanno perso la vita e di tutti i contagiati, il Covid-19 sarà ricordato anche per la pletora degli atti governativi emanati nell’arco di circa un trimestre e per le ordinanze regionali, in particolare quelle calabresi, che tanto hanno fatto discutere, spesso perché risibili. Tra istituzione di zone rosse, obblighi per chi rientrava da altre regioni, chiusure e riaperture di bar e altre attività commerciali, il presidente della Regione Calabria, di… Leggi tutto »COVID-19  IN  CALABRIA,  VERITÀ  CERCASI Tra la pletora di atti governativi ed ordinanze regionali

SANITA’ IN CALABRIA ECCO L’ATTO AZIENDALE DELL’OSPEDALE DI COSENZA Niente di nuovo, solo qualche ritocco per accontentare i questuanti di turno

Nel rispetto della tempistica imposta dal “Decreto Calabria”, la Struttura Commissariale dell’Azienda ospedaliera di Cosenza, agli inizi di marzo, ha licenziato il nuovo Atto Aziendale. Sovrastato dal Covid-19, è passato in sordina e ha stravolto il senso e gli obiettivi del Decreto Calabria. Questo imponeva alla Regione la stesura di linee guida per i nuovi atti delle aziende sanitarie calabresi, al fine di cancellare tutte le incrostazioni accumulatesi negli ultimi trent’anni. Il Commissario dell’Ao di Cosenza e la sua Direttrice… Leggi tutto »SANITA’ IN CALABRIA ECCO L’ATTO AZIENDALE DELL’OSPEDALE DI COSENZA Niente di nuovo, solo qualche ritocco per accontentare i questuanti di turno

ORMAI E’ GUERRA APERTA TRA CATANZARO E LAMEZIA TERME I lametini scenderanno in piazza passata la pandemia. Importante il ruolo del sindaco Mascaro, unico esponente delle istituzioni che riscuote ancora credito.

Non è andato giù ai lametini, alle associazioni presenti in città, ai sindacati, agli ordini professionali, alle forze politiche, l’ultimo colpo di mano del presidente del consiglio regionale, on. Tallini, che alla prima assise del parlamentino calabrese, ha sputato il rospo che lo tormentava fin dalla scorsa legislatura: no, il nosocomio lametino non può e non deve far parte della neo azienda ospedaliera che nascerà dalla unione del Pugliese Ciaccio e del Mater Domini. Adducendo motivazioni che non stanno né… Leggi tutto »ORMAI E’ GUERRA APERTA TRA CATANZARO E LAMEZIA TERME I lametini scenderanno in piazza passata la pandemia. Importante il ruolo del sindaco Mascaro, unico esponente delle istituzioni che riscuote ancora credito.