Marzo 2017

La retorica dei nuovi sofisti Quanto sta avvenendo oggi provocò ieri la decadenza dell'impero romano

Nell’Atene del V sec. a.C. ebbe fortuna, presso i ceti più potenti e che aspiravano a far sentire la propria voce nell’assemblea dei cittadini, un gruppo di uomini definiti sofisti, cioè uomini colti e capaci di saper esporre le proprie argomentazioni in modo efficace e convincente. Per definizione il loro fine non era di proporre una qualche verità, ma di convincere quanta più gente possibile che quello che sostenevano sui più vari argomenti, dalla morale alla religione o alla politica,… Leggi tutto »La retorica dei nuovi sofisti Quanto sta avvenendo oggi provocò ieri la decadenza dell’impero romano

L’ombrellaio I miracoli di Palazzo Madama

Roma, 16 marzo 2017, Palazzo Madama è in fibrillazione: si attende l’esito della votazione sulla decadenza del sen. Minzolini. Non c’è molto da attendere: l’ex direttorissimo del Tg1 viene salvato con 137 voti favorevoli, 94 voti contrari, 20 astenuti. Egli stesso in una intervista al Messaggero dichiara: “Ero pronto a bere la cicuta… convinto che mi avrebbero fatto decadere. E ora sono il più stupito e il più contento di tutti”. E così egli continua ad esercitare, disinvoltamente, la sua… Leggi tutto »L’ombrellaio I miracoli di Palazzo Madama

Non è tutto oro quel che luccica Locri: la Giornata della Memoria

Chapeau ! Mi tolgo il cappello difronte a tutti coloro che hanno perso la vita nella lotta alla mafia, siano essi forze dell’ordine o gente comune, siano essi magistrati o uomini politici! Ma lo rimetterei al sol pensiero di coloro che cavalcano la tigre dell’antimafia ricorrendo a parate e sceneggiate degne del miglior Merola e di quegli improvvisati ciarlatani, massimi interpreti della retorica antimafiosa. Si, l’ultima “celebrazione”, quella del 21 marzo a Locri, promossa da Libera ed Avviso Pubblico, supportata… Leggi tutto »Non è tutto oro quel che luccica Locri: la Giornata della Memoria

Flat Tax Un regalo ai "Paperoni"

Egr. direttore, desidero richiamare la sua attenzione sui provvedimenti degli ultimi  “governicchi”  che si stanno alternando sulla scena politica del Paese. I nostri governanti si atteggiano  a paladini delle fasce deboli, ma guarda caso, la regola che osservano è sempre quella di dare ai ricchi il pane ed ai poveri le briciole. Lo testimonia la “Flat Tax”: esso è un sistema fiscale, proporzionale non progressivo, relativo  alle imposte sul reddito familiare e, talvolta, sui profitti delle imprese tassate con un’aliquota… Leggi tutto »Flat Tax Un regalo ai “Paperoni”

1914 – Guerra in Serbia I misfatti degli austro-ungarici

Se si prova ad aprire un buon testo di storia per i Licei, nessuna traccia si trova dei terribili avvenimenti che accaddero nella Serbia invasa dall’esercito austro-ungarico nel 1914. La Grande Guerra è appena scoppiata. Il Governo serbo incarica il prof. R. A. Reiss, criminologo, docente dell’Università di Losanna, di verificare con i propri occhi la condotta dei militari austro-ungarici in quel disgraziato Paese. Poco dopo l’inizio del conflitto si era levato da quel luogo un grido straziante di dolore.… Leggi tutto »1914 – Guerra in Serbia I misfatti degli austro-ungarici

Una proposta di Salvatore De Biase Recuperare la memoria storica dell'homo lametinus

Se non ci fosse Salvatore De Biase, il consiglio comunale lametino potrebbe anche chiudere i battenti, perché questa città non ha problemi se non un po’ di dissesto nelle finanze. Ma per tanto poco basta il sindaco Mascaro che, raschiando il fondo del barile e aumentando di qualche decimale le aliquote impositive comunali, riesce vivaddio a rattoppare le strade, a tenere alquanto pulita la città ed a garantire l’igiene personale dei cittadini, non si sa ancora per quanto, considerato il pesante… Leggi tutto »Una proposta di Salvatore De Biase Recuperare la memoria storica dell’homo lametinus

Lettera aperta a Mario Oliverio Restituire dignità alla Calabria

Egr. Governatore, devo darLe atto che di strada, nella sua vita di homo politicus,  ne ha percorso e tanta. Dal vallo sangiovannese, infatti, è finito alla Cittadella di Catanzaro, imponente residenza regionale di 19.000 mq., costata ai calabresi qualche milione di euro, esattamente 160.  Devo darLe ancora atto che da giovane studentello ad oggi ha fatto di tutto: il sindaco, il presidente della provincia, il consigliere regionale, il deputato per ben quattro legislature e, dulcis in fundo, dal dicembre 2014,… Leggi tutto »Lettera aperta a Mario Oliverio Restituire dignità alla Calabria