Agosto 2017

Lamezia Terme: colossal flop Omaggio al campanile ed alla mollizia di governo

Prima parte Tutti sanno, ma fan finta di non sapere quanto sia costata alla Calabria e quanto gravi, ancora oggi sulla nostra miserabile economia, quella  “salomonica” decisione che sancì Catanzaro, capoluogo di regione  e sede della giunta e Reggio sede del consiglio regionale. Comincia da qui la storia infinita di Lamezia Terme, la più grande fiction messa mai in scena! Non credo esista  sul territorio italiano un’analoga  situazione ed anche se ancora oggi paghiamo lo scotto di quell’infelice scelta, è… Leggi tutto »Lamezia Terme: colossal flop Omaggio al campanile ed alla mollizia di governo

Lamezia Terme: città dell’Istmo E’ possibile risorgere dalle ceneri?

Seconda parte Lascio agli illustri componenti il comitato per la celebrazione del genetliaco della città lametina,  l’amletico dubbio se erigere una stele a perenne ricordo  dell’accadimento, se bandire premi e concorsi nelle scuole per i migliori componimenti  sul tema o invece – ipotesi da non scartare- erigere nella Concattedrale da costruire, un simbolico, piccolo Muro del Pianto, davanti al quale la classe politica, cittadina e non, munita di adeguato copricapo – esclusa  coppola –  con mensile cadenza, si batta il… Leggi tutto »Lamezia Terme: città dell’Istmo E’ possibile risorgere dalle ceneri?

Io. Robot App ed innovazioni che ci cambiano la vita

Mi è capitato in questi giorni di vacanza di rileggere uno dei più bei libri di fantascienza, la Trilogia della Fondazione dello scienziato e scrittore Isaac Asimov. La trilogia risale agli anni cinquanta del XX sec. ed è la storia di uno scienziato di un lontano futuro che, prevedendo la fine dell’Impero Galattico e l’inizio di migliaia di anni di barbarie, crea una Fondazione per conservare la cultura e ripristinare la civiltà. Di Asimov è anche una serie di racconti,… Leggi tutto »Io. Robot App ed innovazioni che ci cambiano la vita

I falò della vanità

Sono i versi di uno sfortunato e infelicissimo poeta, il quale visse il suo anonimato civile in una qualunque città del nord Italia, distillando sillabe di maledizione e di veleno. Questa volta, nonostante il déjà-vu, non nel solito Costabile andremo a riconoscere l’autore della poesia, ma nel meno conosciuto Simone Cattaneo. Rimane che essendo pure quest’ultimo di origini bruzie portò nel sangue il ricordo di una delle tipiche attrattive nostrane. I roghi – dolosi o meno – che negli ultimi… Leggi tutto »I falò della vanità

Intervista peripatetica con l’on. Fittante Basta con le accuse al “grande vecchio”

Generalmente  un  “fatto” è un evento accaduto o la narrazione di un  reale accadimento.  Diverso è il “fattoide”, metà fatto e metà invenzione,  maturato nell’incontro di quattro amici al bar e trasformato in sonante, tangibile verità. Che poi  i tempi di realizzazione perché le invenzioni  diventino realtà, siano brevi o lunghi, tutto dipende dal  trovare il “centro di gravità permanente”  così  caro a Battiato. Centro che dovrebbe servire a  “mai cambiare idea sulle cose e sulla gente”. I fatti ,… Leggi tutto »Intervista peripatetica con l’on. Fittante Basta con le accuse al “grande vecchio”

Lamezia è morta

Riceviamo e pubblichiamo: “Lo scrigno di Lamezia ed il vaso di Pandora”, articolo  pubblicato sul quindicinale online Lamezia 3.0, che condivido nella sua interezza, mi ha portato, amaramente, indietro nel tempo. Sono, ahimè!, trascorsi quarantanove anni e di nuovo e di bello, con la nascita di Lamezia Terme, non c’è nulla e mai nulla potrà esserci. In quel tempo si parlava di “Brasilia della Calabria”, di “Lamezia città centro di servizi e centro della Regione, di “Lamezia città cerniera della… Leggi tutto »Lamezia è morta

Copernico e la rivoluzione lametina Chi ci condurrà alla vittoria?

Nel momento in cui ho pubblicato “Lo scrigno di Lamezia…” avevo già messo in preventivo che l’articolo avrebbe scatenato non solo consensi e condivisioni, ma anche critiche e dissensi. Sostenevo, nello  storytelling lametino, che considerati i reiterati fallimenti registrati nella città della piana, più che di celebrazioni per il cinquantenario dell’ unificazione dei tre comuni,  forse sarebbe valsa la pena di costruire un muro del pianto sul quale effigiare i protagonisti della più turpe truffa mai  perpetrata ai danni di… Leggi tutto »Copernico e la rivoluzione lametina Chi ci condurrà alla vittoria?

L’Italia non conta   ma canta Cadranno in prescrizione gli spiccioli da 1 e 2 cent

Pare, da fonti più che attendibili, che infine anche i pezzi da 1 e 2 centesimi entreranno a buon diritto nel tintinnante valhalla numismatico, e ciò dopo appena tre lustri di pellegrinaggio terreno. Le loro nuvolette custodi non saranno più le esalazioni gassose di un’economia detta virtuale, ma le tasco-bustine in pvc dei raccoglitori. Questo il fatto. Si dirà che è poca cosa. Qualche lirico (da lira-moneta, non certo dal tormento strumento) maledirà il tetrazampato omino di Vitruvio e concluderà:… Leggi tutto »L’Italia non conta   ma canta Cadranno in prescrizione gli spiccioli da 1 e 2 cent

Fiori di corbezzolo Le nuove liriche di Gaspare Caputo

“Non so perché sono sempre stato attratto dalle cose, dalle persone e dalle azioni semplici, silenti alle quali nessuno fa caso perché seppellite nei meandri dell’ovvio, nei luoghi comuni!”. Con questo incipit il dott. Gaspare Caputo presenta la nuova raccolta di liriche intitolata Fiori di corbezzolo: una dichiarazione di poetica e contemporaneamente l’indicazione dell’angolazione scelta per guardare e rappresentare il mondo, il proprio mondo poetico che, come avviene ai veri poeti, è unico e inconfondibile, lontano da stereotipi e parole… Leggi tutto »Fiori di corbezzolo Le nuove liriche di Gaspare Caputo

Lo scrigno di Lamezia
ed il vaso di Pandora

Esiodo ci racconta che il vaso di Pandora era un dono fatto da Zeus alla prima donna mortale, tra l’altro leggiadra ed avvenente fanciulla, raccomandandole di non aprirlo. Ma la curiosità è femmina e Pandora l’aprì. Fu così che si propagarono i mali del mondo umano: la vecchiaia, le malattie, la gelosia, il vizio e la pazzia. Quando ella prese coscienza del mal fatto richiuse il vaso lasciando sul fondo la speranza. Per il genere umano, che fino a quel… Leggi tutto »Lo scrigno di Lamezia
ed il vaso di Pandora