Gennaio 2018

Se e’ carnevale lo e’ per tutti LA POLITICA “ALL’INCANTO” DI PAGLIACCI

Nel lontanissimo 1994 – emergendo dalla piena di “mani pulite” – un certo cavaliere di caucciù,  attraverso una strenua e misurata egolalia, forte di una mediaticità che ne dava efficace risonanza, affermò la sua figura di imprenditore vincente e di paladino da libro di lettura. Insomma una sottospecie di Garibaldi con in meno il fazzoletto rosso, ma in regola con la massoneria. Anime forti stigmatizzarono il suo frasario da piazzista, e ci misero in guardia da un certo tipo di… Leggi tutto »Se e’ carnevale lo e’ per tutti LA POLITICA “ALL’INCANTO” DI PAGLIACCI

4 MARZO 2018: Iniziera’ la primavera del bel paese ? Forse no a giudicare dai contendenti schierati ai nastri di partenza

Promesse, promesse, promesse! Ogni giorno ne inventano una per cercare di procacciare voti. Evitano però, di proposito, di illustrare quanto effettivamente contenuto nella finanziaria 2018 compresi tutti gli accordi dell’ultimo momento. Non se ne può più! Pierluigi Battista (v. Corriere della Sera del 10.12.2010) nel suo articolo dal titolo “Cambi di casacca e bugie disinvolte” così scriveva: “La politica italiana diventa un mistero indecifrabile, un enigma imperscrutabile che però poggia con teatrale evidenza su due desolanti certezze. La prima è… Leggi tutto »4 MARZO 2018: Iniziera’ la primavera del bel paese ? Forse no a giudicare dai contendenti schierati ai nastri di partenza

Il Principe nel Paese dei balocchi Riflessioni sulla politica italiana

Gli eventi attuali mi hanno riportato alla mente due libri diversissimi tra loro, ma suggestivi alla luce della realtà presente del nostro Paese: Le avventure  di Pinocchio, che è stato il primo  libro letto da bambino e il De Principatibus. Due opere scritte in momenti diversi della storia d’Italia: alla fine dell’Ottocento il libro di Collodi e agli inizi del Cinquecento il trattato di Machiavelli. Le due opere hanno in comune l’intento educativo: la formazione dei ragazzi il primo, e… Leggi tutto »Il Principe nel Paese dei balocchi Riflessioni sulla politica italiana

Imperversa la colonizzazione idiomatica Ma la Calabria è refrattaria alla lingua di Albione

Sarà un dato superfluo o arrabattato, ma ogni qualvolta si tratta di cultura la Calabria si muove sempre sul filo di un traliccio. Da un lato, argilloso comparto di neghittosi e irriducibili “tamarri” capripedi, il cui sbadiglio, per dirla alla Baudelaire, ingoierebbe il mondo intero; dall’altro focolaio per antonomasia di quel fenomeno migratorio, principalmente giovanile, che una statistica chirurgica e smaccatamente metonimica ha pensato bene di battezzare simpaticamente fuga dei cervelli (avrei preferito fuga degli stomaci, ma in tempi di… Leggi tutto »Imperversa la colonizzazione idiomatica Ma la Calabria è refrattaria alla lingua di Albione

Lamezia: non siamo tutti ‘ndranghetisti Intervista a tutto campo con il giudice Romano De Grazia

prima parte Nel momento in cui mi è venuto in mente di chiedere al presidente aggiunto onorario Suprema Corte di Cassazione, giudice Romano De Grazia, un suo parere sul momento politico che stiamo vivendo nella nostra città dopo il terzo scioglimento del consiglio comunale, non ho nemmeno lontanamente pensato che avrei dato il “la” ad un vulcano in eruzione. Il giudice, al quale riconosciamo il merito di dire pane al pane e vino al vino, non si è risparmiato e… Leggi tutto »Lamezia: non siamo tutti ‘ndranghetisti Intervista a tutto campo con il giudice Romano De Grazia

Marco Minniti, ministro… sciogli tutto Ma tu hai firmato il registro del “cittadino consapevole”?

seconda parte Chiedo venia se non ho adempiuto ad apporre la mia firma sul registro del “cittadino consapevole”. La qual cosa mi fa sentire colluso con quei “signori” che ogni anno si ritrovano al santuario della Madonna di Polsi, a San Luca d’Aspromonte…per pregare, per dar corpo e consistenza a quel mottetto che recita “fotti il prossimo tuo come te stesso”. Non mancherò al prossimo raduno aspromontano, sgranerò quindici rosari, ma mi concilierò con la Gran Madre. I miei umani… Leggi tutto »Marco Minniti, ministro… sciogli tutto Ma tu hai firmato il registro del “cittadino consapevole”?

Anche i muri di gomma crollano Tra silenzi ufficiali e politici inabbordabili

Terza parte Dalle focose dichiarazioni di guerra al mutismo più rassegnato. Dagli annunci più roboanti al più ermetico dei silenzi. Dalla tracotanza, dalla spavalderia allo sparire dietro le quinte. Finisce così  quella che doveva essere la primavera lametina, morta sul nascere per avverse congiunture. Non c’è più traccia in citta dei consiglieri comunali responsabili di questo terzo scioglimento. Da parte loro non c’è stato nemmeno il tentativo di una pur risibile giustificazione. E’ pur vero, però che quelle duecentoquaranta pagine… Leggi tutto »Anche i muri di gomma crollano Tra silenzi ufficiali e politici inabbordabili

Ma non è tutto voto di scambio? Lettere in redazione

(r.b.) Il nostro primo articolo dell’anno appena iniziato – titolato Dai “bravi” ai “toghi” lametini – com’era prevedibile ha sollevato condivisione, ma anche benevoli dissensi. Tra questi vi proponiamo la lettura della missiva indirizzataci dal dott. Francesco Marchetti. Caro Renato, proprio come, con parole alate, diceva il grande filosofo Benedetto Croce in una lettera indirizzata a Carlo Sforza il 20 luglio 1944…  tu sai che la mia amicizia per te ha ben salde fondamenta e se dunque il mio spirito… Leggi tutto »Ma non è tutto voto di scambio? Lettere in redazione

Dai “bravi” ai “toghi” lametini …ed all’ultimo dei quacquaraquà

Cari lettori, ci siamo lasciati dicendoci che un augurio di rinascita deve essere sincero e sentito. Il ricordo di tutt’altro che facili trascorsi, potrebbe urtare la suscettibilità degli ottimisti che hanno sguardo lungo e memoria corta. Per noi la memoria ha ancora un senso, quello di esserci maestra e scorta verso una concezione perfettibile dell’avvenire. Intraprendiamo, quindi, il cammino interrotto… Ho avuto modo di leggere la relazione della commissione d’accesso che ha poi dato la stura al terzo  scioglimento del… Leggi tutto »Dai “bravi” ai “toghi” lametini …ed all’ultimo dei quacquaraquà