Settembre 2018

RIPARTIAMO DALLA DOMENICA Prima che il politicamente inevitabile annienti il socialmente inaccettabile.

Una volta mi è capitato di vedere l’impiegato di un noto esercizio lametino passeggiare tranquillamente e indaffaratamente su Corso G. Nicotera, abdicando una tantum – e per chissà quale disguido metafisico – dal suo ordinario lavorio, nel cui domino lo avevo fino ad allora, e a scanso di eccezioni, sempre visto districarsi. La cosa mi fece l’impressione di un ombrello adagiato su un tavolo operatorio, o di qualsivoglia altra magnifica trovata dadaista. Fino a quell’attimo, dicevo, non l’avevo intravisto che dietro… Leggi tutto »RIPARTIAMO DALLA DOMENICA Prima che il politicamente inevitabile annienti il socialmente inaccettabile.

Lamezia Futura E’ solo fantasia?

Lamezia ed il suo futuro: sarà senz’altro questo il leit motiv della prossima competizione  elettorale per l’elezione del nuovo consiglio comunale. Esauriti gli argomenti, triti e ritriti, recitati come un mantra e somministrati alla vulgata – centralità geografica, sviluppo industriale e socio economico legato al turismo ed all’ agricoltura – ecco  tirar fuori il coniglio dal cilindro. Ognuno – intendo per tali i vari leader rappresentanti le forze politiche – ne ipotizza il nome come più gli aggrada: Lamezia Futura,… Leggi tutto »Lamezia Futura E’ solo fantasia?

Città dell’Istmo o Lamezia Futura? I “perbenisti”, stanchi di beghe ed intrallazzi, scendono finalmente in campo. Senza se e senza ma, per restituire la dignità ai lametini ed un ruolo guida alla città della piana.

E’ confuso l’orizzonte politico lametino, anche se il cast del sequel che sta per essere “girato”  è sempre quello, ma a parti invertite, dal momento che i “populisti” han dato il benservito alle vecchie glorie  di centro e di sinistra.   Mancano circa otto mesi allo smaltimento della “purga istituzionale” inflittaci dal conterroneo (non è parola d’offesa) on. Minniti, a ben ragione, per lampante, inequivocabile, reiterata infiltrazione mafiosa nei gangli amministrativi cittadini. Non trovo, in verità, parole lusinghiere per l’amministrazione commissariale… Leggi tutto »Città dell’Istmo o Lamezia Futura? I “perbenisti”, stanchi di beghe ed intrallazzi, scendono finalmente in campo. Senza se e senza ma, per restituire la dignità ai lametini ed un ruolo guida alla città della piana.

Cercasi disperatamente eroi ‘Ppè sfucà tutt’ o’ tuosseco ca tenimmo ‘ncuorpo

Penso a Lamezia, la mia città, al suo passato travagliato e tormentato; al suo presente inconcludente scandito dalla vacuità gestionale di  una triade commissariale attenta all’osservanza di  articoli e commi,  poco sensibile, però, ai bisogni reali della città, la cui immagine degrada sempre più, giorno dopo giorno; al suo futuro del quale, pur vedendo “le mura, gli archi e le colonne… la gloria non vedo”,  anzi “che lividor, che sangue”. Sosteneva Brecht che sventurata è la terra che ha bisogno… Leggi tutto »Cercasi disperatamente eroi ‘Ppè sfucà tutt’ o’ tuosseco ca tenimmo ‘ncuorpo

Il coraggio delle scelte Ritrovare lo spirito e la spinta politica dell’Italia del dopoguerra

Il crollo del Ponte Morandi di Genova ha reso consapevoli gli italiani di ciò che i tecnici e ilprogettista stesso sapevano: le opere in cemento armato subiscono nel tempo un deterioramento strutturale che può essere solo rallentato con il controllo e la manutenzione costanti. Sappiamo ora che buona parte delle grandi strutture stradali costruite negli anni sessanta e settanta, al tempo del miracolo economico, richiedono attenzione sia per l’inevitabile degrado, sia perché, quando furono progettate, il flusso di traffico previsto… Leggi tutto »Il coraggio delle scelte Ritrovare lo spirito e la spinta politica dell’Italia del dopoguerra