Gennaio 2019

Fontana direttore del Corsera a Lamezia Terme

(r.b.)  Giovedì 31 gennaio il dott. Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera sarà a Lamezia per presentare il suo libro “Un Paese senza Leader – Storie, protagonisti e retroscena di una classe politica in crisi”. Il sit in, organizzato dal Centro  “Riforme – Democrazia – Diritti”  e dalla libreria Gioacchino Tavella, prevede per la mattina di giovedì l’incontro del dott. Fontana con gli alunni dei licei “Galileo Galilei” e “Tommaso Campanella”. Converseranno con lui i dirigenti scolastici dei due istituti, prof.sa… Leggi tutto »Fontana direttore del Corsera a Lamezia Terme

La regione è in mutande Il sistema sfoggia nuovi abiti

Ricordate quella fiaba di Hans Christian Andersen,  I vestiti nuovi dell’Imperatore, che pur conscio di essere in mutande continuava, tronfio,  a sfilare tra la folla? Vi viene  in mente per caso qualche personaggio che calca le scene del  nostro quotidiano non vivere? Io non ne faccio il nome, non per codardia, ma solo per stimolare la vostra fantasia. Si è mai visto, per esempio  – da Pericle ai nostri giorni – che uno stato, un territorio o una  regione, la… Leggi tutto »La regione è in mutande Il sistema sfoggia nuovi abiti

Attualità della cultura classica La logica del computer è quella dei greci e dei romani

Scegliere un tema è come ritagliare una porzione di realtà, delimitare un campo del sapere e distinguerlo dalla totalità delle cose per conoscerlo. Nell’immaginario del mondo occidentale questo concetto è stato sempre presente: nel primo libro della Bibbia, il Genesi, si racconta che Dio creò il mondo e assegnò all’uomo una vita serena nel Paradiso Terrestre ordinandogli solo di non mangiare i frutti dell’albero della conoscenza. Ma il Diavolo tentò Eva e Adamo, i primi uomini, inducendoli ad assaggiare il… Leggi tutto »Attualità della cultura classica La logica del computer è quella dei greci e dei romani

L’anno che vorrei … che i sordi sentissero ed i ciechi vedessero

“La vita è come una commedia, non importa quanto è lunga, ma come è recitata. Che questo anno sia uno tra gli atti più belli della tua sceneggiatura” (Seneca) Parlare … dell’anno che vorrei per me è un incubo, per una ragione semplice: non me la sento di ricorrere a frasi stereotipate del tipo … un anno di fortuna, un anno di prosperità, un anno di crescita e via così. Non mi va, d’altra parte, di vestire i panni di Cassandra… Leggi tutto »L’anno che vorrei … che i sordi sentissero ed i ciechi vedessero

L’anno che vorrei Investiamo sul futuro prima che esso investa noi

Quali sono le sottili affinità che legano la Sindrome di Pollyanna, le omelie di fine anno dei capi dello stato, l’ottimismo baggiano di un Tonino Guerra (se non altro correttissimo poeta) con la più torpida entropia cerebrale? Fra gli interstizi della cronaca, quasi cascame o scarto delle grandi narrazioni si incontrano talvolta documenti la cui stessa apoliticità ne denota l’importanza capitale: giovani e famiglie mantenuti in vita dalla pensionistica solidarietà degli anziani – e ovviamente fino a tempi determinati dal buon… Leggi tutto »L’anno che vorrei Investiamo sul futuro prima che esso investa noi

L’anno che vorrei La magia può dar vita ad una piccola rivoluzione?

  Vorrei che noi smettessimo di vestire solo i panni di mogli e madri   Nuovo anno: lista dei buoni propositi, lista delle cose da fare tassativamente, lista dei desideri, lista dei “vorrei”… Come se allo scoccare della mezzanotte, fra il 31 dicembre e il 1* gennaio, una qualche sorta di magia potesse veramente dar vita ad una piccola rivoluzione. Allora chiudendo gli occhi si può davvero immaginare l’impossibile, vedere una realtà “altra” da quella che – ahimè – costituisce… Leggi tutto »L’anno che vorrei La magia può dar vita ad una piccola rivoluzione?