Agosto 2020

APPROVATO ALL’UNANIMITÀ IL DOCUMENTO SULLA SANITÀ OSPEDALIERA DEL LAMETINO
Punto nodale delle richieste è la reintegrazione dell’ospedale nell’azienda unica che nascerà dalla fusione del Pugliese – Ciacco e policlinico Mater Domini  

Lettera aperta ai Presidenti: del  Consiglio Comunale della Commissione Ambiente e Sanità Lamezia Terme di Nicolino Panedigrano Con l’accorta e concreta regia del suo Presidente la commissione ambiente e sanità ha varato un documento unitario sulla sanità ospedaliera e territoriale del lametino, che analizza e fotografa le criticità, ma anche le enormi potenzialità delle nostre strutture sanitarie. Il documento, poi approvato all’unanimità dal consiglio comunale alla presenza dei rappresentanti istituzionali nel consiglio regionale e nel parlamento nazionale, è un atto… Leggi tutto » APPROVATO ALL’UNANIMITÀ IL DOCUMENTO SULLA SANITÀ OSPEDALIERA DEL LAMETINO
Punto nodale delle richieste è la reintegrazione dell’ospedale nell’azienda unica che nascerà dalla fusione del Pugliese – Ciacco e policlinico Mater Domini  

Leggi ….

L’INCREMENTO DI PATOLOGIE TUMORALI NELLE VICINANZE DELLE DISCARICHE
La nota apparsa di recente, a firma Multiservizi spa, vorrebbe evidenziare che è sufficiente che una discarica sia “controllata” per essere esente da qualunque rischio ed addirittura diventare un presidio sanitario.
Ma tutto quello che sappiamo, derivante da decennali studi e valutazioni eseguiti su centinaia di migliaia di persone, abitanti in territori limitrofi a discariche controllate sembrerebbero andare in direzione opposta a quanto dichiarato.
leggi tutto …

LA VISIONE ONIRICA DELLA MULTISERVIZI IN TEMA DI DISCARICHE
Infrastrutture di base a tutela dell’ambiente e fonte di reddito per il Comune. Nessun impatto negativo per la salute dei cittadini

Non so chi sia l’estensore della nota pervenutami per posta elettronica a firma Lamezia Multiservizi Spa. A meno che le regole non siano cambiate, qualsiasi comunicazione inviata da un ente è attribuibile al suo presidente o amministratore delegato. Nella fattispecie, quindi, la nota della Multiservizi, dovrebbe essere stata redatta dal dott. Eliseo Bevivino, amministratore unico della Lamezia Multiservizi. Nel dubbio, però, che non siano state rispettate le formali consuetudini, indirizzo questi miei pensieri all’oscuro autore che tal definirò nel corso… Leggi tutto » LA VISIONE ONIRICA DELLA MULTISERVIZI IN TEMA DI DISCARICHE
Infrastrutture di base a tutela dell’ambiente e fonte di reddito per il Comune. Nessun impatto negativo per la salute dei cittadini

DISCARICHE SI, DISCARICHE NO A SECONDA DEI TERRITORI?
In quello lametino addirittura diventano presidio a difesa dell’ambiente

Mi sovviene una nota di qualche settimana fa in cui l’assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo, in preda ad un enfatico raptus incensatorio, plaudiva al lavoro portato avanti dal collega Capitan Ultimo che secondo le avvedute indicazioni programmatiche dettate dalla neo governatice Santelli, interveniva dopo anni di speranzosa attesa, a sanare le antiche ferite causate, in territori a forte vocazione agricola di qualità e bio, dalla presenza di discariche. Territorio interessato, ad alto rischio le località Vasi e Sicilione, rispettivamente nei… Leggi tutto » DISCARICHE SI, DISCARICHE NO A SECONDA DEI TERRITORI?
In quello lametino addirittura diventano presidio a difesa dell’ambiente

PANCHINE PER LE AREE INTERNE DELLA CALABRIA
«Vaste programme, Messieurs, vaste programme»

Francesco Bevilacqua avvocato e ambientalista ben conosciuto, alla domanda di un’amica “ma come fate a vivere in certe aree interne della Calabria che sono in preda all’abbandono, allo spopolamento, alla mancanza di servizi?”, ha risposto: E’ semplice, ci viviamo nonostante tutto, diversamente felici. A parte la definizione, la cosa più interessante che ha detto Francesco è un’altra: “Il rischio, soprattutto in Calabria, è quello di riempire, ancora una volta, le aree interne di cose inutili, anzi deleterie per le comunità… Leggi tutto » PANCHINE PER LE AREE INTERNE DELLA CALABRIA
«Vaste programme, Messieurs, vaste programme»

RIFIUTI ROVENTI: MA CAPITAN ULTIMO SPEGNE GLI INCENDI
Dal Pollino allo Stretto la nostra regione è sull’orlo del collasso. De Caprio non demorde e convoca la lametina Rete civica per trovare tutti insieme una soluzione condivisa.

Pecunia non olet. Il denaro non odora. Traduco perché soventemente accusato di ricorrere al latino. E’ vero, ma fateci un po’ caso, esso è quanto mai fonte di vita vissuta. Vespasiano ed il figlio Tito discutono sulla “centesima venalium” che l’Impero Romano aveva posto sull’urina raccolta dai bagni privati, i cd. vespasiani. Tito getta delle monete in un bagno e dopo averle raccolte le avrebbe odorate. Qual è la morale: bisogna far cassa senza sottilizzare sulla provenienza del denaro. Oggi,… Leggi tutto » RIFIUTI ROVENTI: MA CAPITAN ULTIMO SPEGNE GLI INCENDI
Dal Pollino allo Stretto la nostra regione è sull’orlo del collasso. De Caprio non demorde e convoca la lametina Rete civica per trovare tutti insieme una soluzione condivisa.

SENZA PAROLE

Non è che oggi non abbia voglia di scrivere né, tanto meno, di osservare quella regola che considera corretto un articolo solo se contiene sempre quei cinque elementi, che gli inglesi identificano come le “5 W”: Who  (chi), When (quando), Where (dove), What (Cosa), Why (perché). Non mi dilungo più di tanto, anzi non avrei voluto nemmeno scrivere queste parole. Ma non è un passatempo  enigmistico quanto vado a proporvi, bensì desidererei che foste voi ad individuare le famose “5… Leggi tutto »SENZA PAROLE

LA SANITÀ CALABRESE MALATO TERMINALE CHE STA PER ESALARE L’ULTIMO RESPIRO
Malgrado si siano alternati al suo capezzale da quasi un decennio il fior fiore di manager sanitari ed amministrativi.

Pur se distratti da Covid 19 penso che non sfugga a nessuno – politici, amministratori, utenti – che la sanità calabrese sia un colabrodo malgrado l’intervento e la tutela dei numi tutelari inviati da Roma Capitale. E’ quasi un decennio che al suo vertice si sono alternati commissari di nomina governativa e governatori che, per la verità, hanno contato nella gestione quanto il due di coppe con briscola a denari. Malgrado tutto, anno dopo anno, il bilancio sanitario – che… Leggi tutto » LA SANITÀ CALABRESE MALATO TERMINALE CHE STA PER ESALARE L’ULTIMO RESPIRO
Malgrado si siano alternati al suo capezzale da quasi un decennio il fior fiore di manager sanitari ed amministrativi.

LA CONCORRENZA E’ IL SOLO VACCINO PER SCONFIGGERE LA MAFIA
Va bene regolamentare il gioco ma troppi lacci e laccioli finiscono col nuocere

Qualsiasi consumatore italiano fa ogni giorno questa esperienza: maggiore è la concorrenza migliore sarà la possibilità di acquistare a buon prezzo. Certo, per acquistare un i Phone non è che si debba essere laureati in informatica, per comprare della carne si può non saper nulla dell’anatomia di un vitello, ma ciascuno di noi si regola con il prezzo. In un ristorante non è necessario aver bevuto tutte le bottiglie di vino presenti sul menu, si sceglie anche in base ai… Leggi tutto » LA CONCORRENZA E’ IL SOLO VACCINO PER SCONFIGGERE LA MAFIA
Va bene regolamentare il gioco ma troppi lacci e laccioli finiscono col nuocere

SERVE PER LAMEZIA TERME UNA POLITICA DI QUALITÀ
Pensare in piccolo e senza ambizioni non si addice alla quarta città della Calabria

Si sa che in politica si cerca sempre un avversario, un “nemico” come antagonista da combattere e strumento per far lievitare i consensi. Io invece quest’oggi voglio cercare un esempio, un modello da seguire. E questo esempio è l’amministrazione di Catanzaro. Già, perché con il suo efficace agire politico, bisogna dare atto che Abramo ha inferto delle ferite mortali a Lamezia Terme che, per contro, deve soltanto prendersela con sé stessa per l’immobilismo e la mancanza di programmazione che sempre… Leggi tutto » SERVE PER LAMEZIA TERME UNA POLITICA DI QUALITÀ
Pensare in piccolo e senza ambizioni non si addice alla quarta città della Calabria