Ottobre 2020

Leggi ….

CORONA VIRUS A  LAMEZIA TERME

di Costantino Fittante

Le notizie preoccupanti sulla diffusione in Città del coronavirus non trovano riscontro in provvedimenti adeguati che il Comune dovrebbe mettere in campo. Intanto intervenendo sulle sedi dei propri servizi centrali e decentrate. Non risulta che si provveda almeno giornalmente alla “sanificazione”dei servizi interni agli edifici del Comune frequentati, oltre che dai dipendenti verso i quali è doveroso provvedere alla loro protezione, da centinaia non solo da lametini, che usano gli ascensori, le scale, i corridoi entrando e uscendo dagli uffici.
Circola in Città la notizia incredibile di un comportamento inaccettabile degli amministratori teso a nascondere ciò che si è già verificato – vedi per ultimo la Biblioteca Civica – e a evitare di assumere i necessari provvedimenti di prevenzione. Una sorta di “foglia di fico” per nascondere le verità sulla situazione della Città e del suo livello di pericolosità che richiederebbe l’assunzione di provvedimenti efficaci e non richiami ai dipendenti che, giustamente, segnalano situazioni e richiedono interventi conseguenti.
Non conosco quali iniziative i sindacati hanno assunto in proposito. Penso che se finora non lo hanno fatto, devono mettere in atto iniziative a difesa dei dipendenti comunali e dei cittadini che frequentano i servizi dell’Ente facendo emergere le responsabilità dell’Amministrazione.leggi tutto …

PAROLA MIA, QUESTA E’ LA SITUAZIONE DEBITORIA DELLE ASP CALABRESI
Le difficoltà di Domenico Giannetta, presidente della commissione di vigilanza regionale nell’ accertare i debiti delle aziende sanitarie

Ormai è preferibile non leggere cosa fanno i nostri politici, in questo caso regionali. Ipotizziamo che dalla strada prendessero a caso uno sprovveduto analfabeta e gli dicessero: cerca di capire a quanto ammontano i debiti delle Asp calabresi. Cosa farebbe il poveretto? Chiamerebbe ”i commissari e i dirigenti delle Asp e si fa dire a quanto ammonta l’esposizione debitoria”. Bene, l’idea di uno sprovveduto che non saprebbe da dove cominciare, è stata messa in pratica, questo è il dramma, per… Leggi tutto » PAROLA MIA, QUESTA E’ LA SITUAZIONE DEBITORIA DELLE ASP CALABRESI
Le difficoltà di Domenico Giannetta, presidente della commissione di vigilanza regionale nell’ accertare i debiti delle aziende sanitarie

SANTELLI, I PENSIERI DI UN SOGNATORE
E’ vero… a volte le apparenze ingannano

La notizia giuntami relativamente alla prematura morte dell’on. Iole Santelli mi ha addolorato e non poco, forse perché fino a ieri i miei pensieri nei Suoi confronti certamente non stazionavano sulle vette dei monti più alti della nostra Terra. In tutta sincerità avevo “in macchina” una lettera aperta, a Lei indirizzata, il cui titolo era “ Balla, balla, ballerina” riproponendo la Ballerina di Siviglia  di Cacao Meravigliao, gioconda e spensierata. Quando stamane ho appreso che Atropo inesorabile, con lucide cesoie,… Leggi tutto » SANTELLI, I PENSIERI DI UN SOGNATORE
E’ vero… a volte le apparenze ingannano

IN NOME DELLA SALUTE LO STATO CI MASSACRA
Tutto ciò che non ammette contraddizione è, comunque e sempre, un regime

Chi si ritrova a scrivere in tempo di pieno regime sanitario trattando l’inflazionatissimo assunto Covid, è un po’ come il profano che si trovi davanti alla pietra d’inciampo o di paragone delle sacre scritture: o si limita ad esercitare una pedissequa e tautologica esegesi del testo, annacquando una derrata che resta perlopiù immutabile e immutata, o assume al contrario lo stigma dell’apostata tagliando di netto con ogni enunciato apodittico, ed esponendosi all’inevitabile e puntuale fuoco dei pretoriani. O l’una o l’altra scelta.… Leggi tutto » IN NOME DELLA SALUTE LO STATO CI MASSACRA
Tutto ciò che non ammette contraddizione è, comunque e sempre, un regime

METTIAMO A POSTO LA CITTA’, SE NON ORA QUANDO ?
Le “Grandi Schifezze” di Lamezia Terme: Corso Numistrano e Piazza della Repubblica

Parliamo di beni culturali di Lamezia Terme: da alcuni decenni mi occupo del Corso Numistrano che, a mio giudizio, costituisce il bene culturale più importante e prezioso, ricco di memorie e di storia; ancora oggi, rimane la costruzione più bella della città, che i nostri antenati hanno costruito e ci hanno lasciato in eredità. È un bene culturale simbolo, luogo d’incontro, che ha svolto per oltre un secolo e mezzo e continua a svolgere, la “funzione indispensabile come spazio di… Leggi tutto » METTIAMO A POSTO LA CITTA’, SE NON ORA QUANDO ?
Le “Grandi Schifezze” di Lamezia Terme: Corso Numistrano e Piazza della Repubblica

LA CITTA’ SALOTTO, SE NON ORA QUANDO?
La pedonalizzazione dei corsi consentirebbe consumi, attività commerciali e svago

Lo slogan ce lo possono fornire le città europee, sotto l’etichetta  “Slow city (città lente), basta sceglierlo: Togliere la città alle macchine (slogan del sindaco di Atene, Bakoyannis) oppure La città salotto (come Rotterdam). Perchè Lamezia non si riconcilia con quello che la storia ci ha tramandato, un centro storico stupendo con una direttrice che va dalla Cattedrale alla stazione di Nicastro e che da sempre chiamiamo “salotto”? Io non sono un urbanista nè uno storico dell’arte, un semplice cittadino… Leggi tutto » LA CITTA’ SALOTTO, SE NON ORA QUANDO?
La pedonalizzazione dei corsi consentirebbe consumi, attività commerciali e svago

Leggi ….

I laboratori della Fondazione Terina di Lamezia Terme (CZ) si arricchiscono di nuovi progetti scientifici grazie ad un accordo appena siglato con lo spinoff universitario Net4Science, localizzato nel Campus dell’Università Magna Grӕcia di Catanzaro. Net4Science dalla sua fondazione, avvenuta nel 2018, si occupa di progetti di ricerca in campo chimico-farmaceutico e nutraceutico. Esso è costituito dal gruppo di ricerca guidato dal Prof. Stefano Alcaro, ordinario di Chimica Farmaceutica presso l’ateneo catanzarese e referente scientifico dello spinoff, che da oltre venti anni opera in questo settore con varie tematiche di ricerca. La convenzione prevede la frequentazione di ricercatori altamente specializzati dello spinoff presso i locali della Fondazione Terina, dove le attrezzature scientifiche, recentemente arricchite di nuovi macchinari analitici di avanguardia, saranno impiegate su progetti di ricerca di rilevanza internazionale già avviate dal team catanzarese. Oltre a pubblicazioni scientifiche su riviste di riferimento nella comunità scientifica, i risultati saranno oggetto di tesi sperimentali in campo chimico-farmaceutico e nutraceutico che verranno discusse a partire dal 2021 presso l’ateneo catanzarese e di eventuali attività di trasferimento tecnologico che potranno portare alla definizione di nuovi brevetti o al potenziamento di quelli già in possesso dalle parti.
Il Prof. Stefano Alcaro esprime la sua grande soddisfazione per avere avuto l’occasione di interagire con la Fondazione Terina, avvenuta grazie al recente coinvolgimento nel progetto scientifico promosso dal Prof. Giuseppe Nisticò, che ha riunito ricercatori qualificati delle Scienze della Vita nella costituzione della Fondazione Renato Dulbecco, ospitata proprio nei locali della struttura lametina.
Altrettanto soddisfatto appare l’Avv. Gennarino Masi, presidente della Fondazione Terina, che, reduce dal primato di aver fatto ottenere all’Ente i primi tre bilanci positivi consecutivi, attraverso questo accordo rilancia con forza le attività scientifiche del centro lametino nei settori strategici chimico-farmaceutico, nutraceutico e della salute, con l’auspicio di poter rintracciare ulteriori investimenti nelle risorse umane da impiegare per consolidare la collaborazione scientifica.
leggi tutto …

IL CONSIGLIO COMUNALE LAMETINO HA APPROVATO IL DUP
Il documento unico di programmazione è originale ed innovativo o è un estratto del programma elettorale del sindaco Mascaro?

Allorché, se non ricordo male, il 3 o 4 di agosto, leggendo i giornali per tenermi informato su quanto stesse succedendo in quei giorni a Lamezia, ho appreso che la giunta comunale lametina aveva approvato il DUP, sono stato pervaso da un senso di sbigottimento. Hanno approvato il DUP, mi sono chiesto, il 4 di agosto? Ma gli amministratori lametini: sindaco, assessori, la maggioranza che li sostiene, e anche l’opposizione che dovrebbe rendersi conto di ciò che l’amministrazione chiederà, tra… Leggi tutto » IL CONSIGLIO COMUNALE LAMETINO HA APPROVATO IL DUP
Il documento unico di programmazione è originale ed innovativo o è un estratto del programma elettorale del sindaco Mascaro?

CACCIATORI ALLO SBANDO: PAROLE MA NIENTE FATTI
La legge regionale sulla caccia è obsoleta. Occorrerebbe un piano faunistico regionale che tenga conto dei diritti e dei doveri di ciascuna delle controparti.

Sembrava, qualche mese fa, che il mondo della caccia avesse trovato finalmente le orecchie giuste per la soluzione dei suoi problemi. L’ottimismo era dettato dal fatto che il neo assessore regionale all’ Agricoltura, Gianluca Gallo, aveva convocato i referenti delle associazioni venatorie per un confronto sulle problematiche e le prospettive della caccia in Calabria. “La legge regionale sulla caccia – affermò allora l’assessore Gallo – è obsoleta. Lavoreremo per giungere alla formulazione di una proposta normativa da sottoporre all’attenzione ed… Leggi tutto » CACCIATORI ALLO SBANDO: PAROLE MA NIENTE FATTI
La legge regionale sulla caccia è obsoleta. Occorrerebbe un piano faunistico regionale che tenga conto dei diritti e dei doveri di ciascuna delle controparti.

VIVA, VIVA SAN VITALIANO
Villa Sant’Anna dei miracoli: rimborsi veri e ricoveri falsi

San Vitaliano consentimi, io sono un follower di Sant’Antonio, quel tuo collega che è più predisposto per sua natura verso noi altri poveri provinciali. Non è che Tu sia il santo dei blasonati però, vivaddio, potevi sussurrare a Sant’Anna che, a suo nome,  avvenivano “miracoli” producenti rimborsi milionari a fronte di prestazioni mai effettuate in un fantomatico reparto di terapia intensiva. Non mi è dato sapere ora se quanto avvenuto è perché Tu, scusa la mia irriverenza, sei apparso in… Leggi tutto » VIVA, VIVA SAN VITALIANO
Villa Sant’Anna dei miracoli: rimborsi veri e ricoveri falsi