Politica

INTERVISTA AL SINDACO LAMETINO AVV. PAOLO MASCARO

La verità, sempre scomoda e più dura della menzogna, cammina lentamente ma alla fine viene sempre alla luce. Come ha dimostrato, inequivocabilmente, questo web journal in tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti, il binomio Santelli – Tallini coadiuvati dai sodali del centrodestra, con la motivazione “manutenzione normativa” ha abrogato la precedente legge nr. 6 del 13 marzo ’19, escludendo così l’ospedale lametino dalla fusione delle aziende ospedaliere Pugliese – Ciaccio e Mater Domini. Qualora ce ne fosse stato bisogno… Leggi tutto »INTERVISTA AL SINDACO LAMETINO AVV. PAOLO MASCARO

FRANCIA O SPAGNA PURCHÈ SE MAGNA La sanità e l’assenza della politica in Lamezia  

Nella legge regionale n. 6 del 13  marzo 2019, dichiarata decaduta subito dopo la sua approvazione da parte del Consiglio regionale per i rilievi di incostituzionalità avanzati dal commissario ad acta, il presidio ospedaliero lametino Giovanni Paolo II era stato inserito, al comma 4 dell’art. 1, nel procedimento di integrazione con le aziende catanzaresi Mater Domini e Pugliese Ciaccio; nella nuova legge approvata nella notte tra il 27 e il 28 aprile scorso, non vi è invece alcuna traccia per… Leggi tutto »FRANCIA O SPAGNA PURCHÈ SE MAGNA La sanità e l’assenza della politica in Lamezia  

STOP ALLA POLITICIZZAZIONE DELL’AEROPORTO LAMETINO Dal Comitato Lamezia 4 Gennaio riceviamo e pubblichiamo:

“L’aeroporto di Lamezia Terme” delle origini è stato trasformato in SACAL solo ed esclusivamente per ovvi motivi di politica regionale e certamente non per motivi di esigenze aziendali giacchè, in questo caso, sarebbe stata una scelta suicida quella di determinare l’aggregazione alla società di altre strutture estranee, di cui una fallita ed una che presenta stabilmente consistenti e costanti deficit pluriennali di bilancio.  La vera finalità di SACAL non è certamente quella di gestire un aeroporto internazionale con criteri di… Leggi tutto »STOP ALLA POLITICIZZAZIONE DELL’AEROPORTO LAMETINO Dal Comitato Lamezia 4 Gennaio riceviamo e pubblichiamo:

LAMEZIA – CATANZARO NON E’ UN RAPPORTO TRA SERVO E PADRONE E NEPPURE POLITICO La storia ci ha insegnato quanto siano stati indecorosi i vassalli lametini. I nemici ce li siamo cresciuti in casa

Molti abbiamo l’età giusta per descrivere i rapporti storici tra Lamezia e Catanzaro. Non è un rapporto tra servo e padrone perchè un servo è servo ma almeno viene pagato. Non è neppure un rapporto “politico” di buon vicinato perchè ogni consultazione è tempo perso. Per me nel 2020 è solo necessaria l’“indifferenza”. Ho sempre pensato, sul piano politico, che i catanzaresi non siano nostri nemici e però la storia ci ha insegnato una cosa sola, quanto siano (stati) indecorosi… Leggi tutto »LAMEZIA – CATANZARO NON E’ UN RAPPORTO TRA SERVO E PADRONE E NEPPURE POLITICO La storia ci ha insegnato quanto siano stati indecorosi i vassalli lametini. I nemici ce li siamo cresciuti in casa

SINDACO MASCARO, SE CONDIVIDI BATTI UN COLPO Qui tra nacchere, rotarelle e putipì si stanno fumando a Zazà

Festa grande alla Cittadella degli Uffici dopo la cacciata dell’ospedale lametino dall’azienda sanitaria che nascerà dalla fusione del Pugliese- Ciaccio con il policlinico universitario Mater Domini. Brindisi a go – go del cerimoniere della corte dei miracoli, il forzista Mimmo Tallini –  impresentabile per la commissione parlamentare antimafia, ma apprezzatissimo dai neo consiglieri  che lo hanno eletto presidente del consesso regionale – e la neo governatrice Iole Santelli, prima donna alla guida di questo territorio poco apprezzato dagli uomini che… Leggi tutto »SINDACO MASCARO, SE CONDIVIDI BATTI UN COLPO Qui tra nacchere, rotarelle e putipì si stanno fumando a Zazà

ORMAI E’ GUERRA APERTA TRA CATANZARO E LAMEZIA TERME I lametini scenderanno in piazza passata la pandemia. Importante il ruolo del sindaco Mascaro, unico esponente delle istituzioni che riscuote ancora credito.

Non è andato giù ai lametini, alle associazioni presenti in città, ai sindacati, agli ordini professionali, alle forze politiche, l’ultimo colpo di mano del presidente del consiglio regionale, on. Tallini, che alla prima assise del parlamentino calabrese, ha sputato il rospo che lo tormentava fin dalla scorsa legislatura: no, il nosocomio lametino non può e non deve far parte della neo azienda ospedaliera che nascerà dalla unione del Pugliese Ciaccio e del Mater Domini. Adducendo motivazioni che non stanno né… Leggi tutto »ORMAI E’ GUERRA APERTA TRA CATANZARO E LAMEZIA TERME I lametini scenderanno in piazza passata la pandemia. Importante il ruolo del sindaco Mascaro, unico esponente delle istituzioni che riscuote ancora credito.

IGNORATI I RESPONSABILI DEL PRESIDIO OSPEDALIERO E GLI AMMINISTRATORI LAMETINI Il capolavoro di Jole Santelli, ispirata da Tallini in combutta con Abramo e Cotticelli.

Il capolavoro di questi tre mesi di amministrazione santelliana, di cui la presidente della giunta regionale può andare fiera ed orgogliosa, è stato confezionato in materia di sanità. In piena esplosione, su scala nazionale, del Covid-19,  la Santelli ha cominciato con l’ ignorare  il suggerimento che le è venuto da Lamezia Terme di approntare nell’ospedale Giovanni Paolo II un reparto interamente destinato a ricoverare e curare gli eventuali infettati dalla pandemia. Nonostante le sia stato fatto presente che nell’ambito del… Leggi tutto »IGNORATI I RESPONSABILI DEL PRESIDIO OSPEDALIERO E GLI AMMINISTRATORI LAMETINI Il capolavoro di Jole Santelli, ispirata da Tallini in combutta con Abramo e Cotticelli.

DUNQUE,  I LAMETINI SCENDERANNO IN PIAZZA Gabellati per mezzo secolo, stanchi delle bufale e dell’indifferenza del governo regionale stanno pensando a forme di lotta da intraprendere… passata la pandemia.

Il mio professore di Italiano al liceo sosteneva, ed a ragione, che non si inizia mai un discorso con la congiunzione “dunque” perché essa sottintende la naturale conclusione di due proposizioni,  laddove  la seconda è la conclusione logica della prima. Malgrado abbia sempre ottemperato a questa regola, oggi inizio e titolo questo mio scritto, provocatoriamente,  con la congiunzione DUNQUE per due semplici motivi:  a) quanto è stato scritto fino ad oggi sull’argomento che andremo a trattare, costituisce la premessa necessaria… Leggi tutto »DUNQUE,  I LAMETINI SCENDERANNO IN PIAZZA Gabellati per mezzo secolo, stanchi delle bufale e dell’indifferenza del governo regionale stanno pensando a forme di lotta da intraprendere… passata la pandemia.

LAMETINO SAI GIOCARE A “FOTTI COMPAGNO”? Se interessato puoi iscriverti al corso regionale tenuto dall’on. Tallini

Dal Comitato Salviamo la sanità del Lametino, Cittadinanza Attiva, Tribunale del Malato, Comitato Malati cronici, riceviamo e pubblichiamo: Puntuale e inflessibile come la parca Atropo, appena rieletto il catanzarese Tallini ha calato la scure sull’ospedale di Lamezia. Ha infilato alla chetichella nella legge di Bilancio Regionale un collegato che sostanzialmente si limita solo ad eliminare dalla legge regionale istitutiva della azienda unica ospedaliero-universitaria che fu approvata un anno fa la previsione di integrarvi anche l’ospedale lametino, che con le nostre… Leggi tutto »LAMETINO SAI GIOCARE A “FOTTI COMPAGNO”? Se interessato puoi iscriverti al corso regionale tenuto dall’on. Tallini

ALLA RICERCA DI UN PADRE PUTATIVO PER LAMEZIA ORFANA Astengasi ciarlatani, pifferai, bighelloni e perdigiorno

Penso a Lamezia e mi viene in mente un “polpettone” strappa lacrime degli anni ’30. Non che io fossi presente in quegli anni in cui il genere drammatico, sia letterario che cinematografaro, la faceva da padrone, bensì per similitudine con la protagonista, tal fanciulla Anne, orfanella che viene adottata da una famiglia. Come tale, passata attraverso lacrimevoli traversie, come da copione, finiva in uno sfavillante epilogo in bianco e nero. Il mio subconscio, forse perché segnato da questa vicenda o… Leggi tutto »ALLA RICERCA DI UN PADRE PUTATIVO PER LAMEZIA ORFANA Astengasi ciarlatani, pifferai, bighelloni e perdigiorno