Meo Abbracciavacca

«Amore amaro, a morte m' hai feruto: tuo servo son, non ti fi' onor s'i' pèro. Ver è, ma vedi ben che l'ha voluto, quella da cui son nato e per cui fero.» (Meo Abbracciavacca, Amore amaro, a morte m' hai feruto)

LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI BRUNETTA
Si va verso la discrezionalità delle assunzioni pubbliche

   Le fregature le senti arrivare da lontano, con quel piglio fra l’innovazione cucita sul ménage statistico, ove con “statistico” si intende: ciò che il potere vuole che tu voglia imbeccandoti la risposta al sondaggio  e quella leggera effervescenza palatale che contraddistingue la novità per la novità. A nessuno importa veramente ciò che di lì a poco accadrà: qualche belva… Leggi tutto » LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI BRUNETTA
Si va verso la discrezionalità delle assunzioni pubbliche

IL LAVORO IN MERIDIONE TRA FEUDALESIMO ED AVANGUARDIA NEOLIBERISTA
Benvenuti in questo mondo equo nel ripartire gli oneri ed iniquo nel distribuire i privilegi

Tanto perché il simulacro della giustizia sindacale mostri di tanto in tanto abbattuta ai suoi piedi la periodica offerta sacrificale, qualche geldra di imprenditore (chiamiamolo così) viene immolata una tantum agli onori della cronaca. Fra noi si usa così, anche perché l’ingranaggio deve rendere il sospetto della sua rivoluzione, affinché circoli tra i profani la subito smentita, solluccherevole sensazione dell’incipit… Leggi tutto » IL LAVORO IN MERIDIONE TRA FEUDALESIMO ED AVANGUARDIA NEOLIBERISTA
Benvenuti in questo mondo equo nel ripartire gli oneri ed iniquo nel distribuire i privilegi

LA POLITICA  ELETTORALE  OGGI Ruminazioni semiserie

Dopo l’ondata di letame e la conseguente risacca di discredito, fischi e barzellette di più o meno dubbio gusto, mi ridomando cosa spinga questi rispettabili signori a fare tuttavia della politica, quale forza centripeta li scaraventi a capofitto in una fede che risiede oramai nello stomaco più che nell’organo cardiaco. Non credo certo di essere il solo a spalancare porte… Leggi tutto »LA POLITICA  ELETTORALE  OGGI Ruminazioni semiserie

DAL LIBRO DEI PRODIGI

Il seguente scritto (puramente satirico) riprende nella sua esiguità nonché modestia la grande tradizione delle visioni allegoriche ed apologetiche, la quale dall’ Apocalisse di San Giovanni alla Commedia di Dante e, da quest’ultima al Canto di Natale di Dickens , ha interessato un genere letterario non marginale negli ultimi secoli. Il brano volutamente scandito in versetti biblici numerati, è fintamente… Leggi tutto »DAL LIBRO DEI PRODIGI

Satira preventiva Elegia scritta nel cimitero di Nicastro

“Titiro, tu chinato   Sotto l’ampia copertura d’un faggio,   vai componendo un canto silvestre   sull’esile flauto”.   (P.Virgilio Marone)   Sono quassù seduto, non certo sub tegmine fagi, – non c’è nessun idillio primaverile da assecondare – ma sotto l’albero dell’umanità, una croce spropositata della quale lo sguardo non riesce a contenere l’apertura delle braccia, un disadorno crocione in… Leggi tutto »Satira preventiva Elegia scritta nel cimitero di Nicastro