di Nicolino Panedigrano

L’AULA BUNKER SI FARA’ A LAMEZIA
Il buonsenso si è imposto alle solite camarille

Questa volta buonsenso, ragionevolezza e merito si sono imposte alle solite camarille. L’aula bunker per il processo Scott Rinascita e per gli altri maxi processi a venire si farà a Lamezia nell’area ex SIR e in un immobile della Fondazione Terina. Un grande plauso va al Presidente della Fondazione, il lametino avv. Gennarino Masi, il quale con lungimiranza, con tanta caparbietà e a dispetto della volontà contraria di qualche ambiente accentratore ha posto all’attenzione dei magistrati, degli avvocati e della… Leggi tutto » L’AULA BUNKER SI FARA’ A LAMEZIA
Il buonsenso si è imposto alle solite camarille

AMOLAMEZIA MA NON PIU’ DI TANTO Una parabola che merita di essere conosciuta

E’ una vicenda paradigmatica, alla stregua di antiche parabole, che merita di esser conosciuta. La Abramo Customer Care ha deciso proprio in questi giorni di lasciare i locali che da molti anni occupava, in comodato d’uso gratuito, Finel complesso immobiliare della Fondazione Mediterranea Terina nell’area ex SIR,  per trasferire la sua attività di call center a Germaneto in locali di proprietà sua o del gruppo. Negli stessi giorni Gratteri e Bonafede erano alla disperata ricerca di locali da adibire ad… Leggi tutto »AMOLAMEZIA MA NON PIU’ DI TANTO Una parabola che merita di essere conosciuta

RETE CIVICA CONTRO NUOVE DISCARICHE Scelte scellerate approvate dagli organi regionali e da una parte dei sindaci del comprensorio lametino, nonostante la disapprovazione della minoranza

(ndr) Rete Civica è l’associazione lametina che si è costituita contro la volontà regionale di invadere di rifiuti e nuove discariche la piana lametina. Ne sono promotori circa trenta associazioni che ragioni di spazio ci impediscono di elencare.   Sembrano emergere i primi segni di incomprensione tra la Governatrice calabrese e il suo Assessore all’Ambiente, Capitan Ultimo. Ma la Presidente della Regione gode del favore degli astri. Nel mentre l’assessore De Caprio dichiarava alla stampa che vuole chiudere tutte le… Leggi tutto »RETE CIVICA CONTRO NUOVE DISCARICHE Scelte scellerate approvate dagli organi regionali e da una parte dei sindaci del comprensorio lametino, nonostante la disapprovazione della minoranza

LA PRIVATIZZAZIONE DELLA SACAL? Una iattura da evitare

In questi giorni, oltre a quello allarmante per la salute, sta circolando un altro virus: si tratta di voci su un tentativo celato di definitiva privatizzazione della SACAL. Da più parte si sono levati in queste settimane giusti appelli a varare l’improcrastinabile ampliamento dell’aerostazione del nostro aeroporto per adeguarla al vorticoso aumento (prima del coronavirus) del volume di traffico dello scalo lametino. Passata, speriamo al più presto l’attuale emergenza sanitaria, lo sviluppo del traffico aereo da e per Lamezia ripartirà… Leggi tutto »LA PRIVATIZZAZIONE DELLA SACAL? Una iattura da evitare

A PROPOSITO DI CORONAVIRUS

Dal Comitato Salviamo la sanità del Lametino, a firma Nicolino Panedigrano e Riccardo Viola, riceviamo e pubblichiamo. 

Lo sfogo della moglie del primo paziente catanzarese affetto da coronavirus ci interroga tutti e ci fa capire che, quando fallisce il sistema sanitario pubblico, rischia di prendere il sopravvento la brutalità insita nel genere umano.

IL CENTRO DI NEUROGENETICA COLLEGATO AL MATER DOMINI La decisione del ministro Speranza suscita qualche perplessità

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo i riconoscimenti di rito al Centro Regionale di Neurogenetica di Lamezia Terme, d’intesa con il Commissario ad acta, Cotticelli, e col Commissario straordinario di Catanzaro, Zuccatelli, lo ha “immediatamente collegato alla Azienda Ospedaliera-Universitaria Mater Domini di Catanzaro, che ne assumerà temporaneamente e funzionalmente la gestione, nelle more del perfezionamento dell’accordo con l’INRCA-IRCCS di Ancona/Cosenza”. Il Ministro Speranza ha messo in piedi questa operazione al fine espresso “di superare lo stallo causato dalla difficoltà… Leggi tutto »IL CENTRO DI NEUROGENETICA COLLEGATO AL MATER DOMINI La decisione del ministro Speranza suscita qualche perplessità

WATERFRONT: DUBBI E PERPLESSITÀ

Un po’ Disneyland, un po’ Dubai, un po’ … Biofata! Il progetto Waterfront e porto turistico appena presentato in pompa magna a Lamezia ci sembra richiamare un po’ di tutto questo. Lamezia per crescere ha bisogno anche di un porto turistico come strumento di supporto e promozione di alcuni dei tanti splendidi elementi di cui la natura, bontà sua, l’ha voluta dotare: il mare, il golfo, le dune del litorale e, su tutto, il vento. Quel vento di cui si… Leggi tutto »WATERFRONT: DUBBI E PERPLESSITÀ

LAMEZIA CON I PIEDI A TERRA La giunta sarà giudicata in base alle scelte operate

Sarà lecito essere fuori dal coro? Questa volta al redivivo Sindaco Mascaro è riuscito il maquillage. E con una spessa coltre di rimmel tesa a coprire le rughe profonde e amare stampate sui visi di quei tanti personaggi politici o con ben precisi referenti politici che si sono camuffati nelle sue liste “civiche” o che lo hanno sostenuto da dietro le quinte, ha messo su una giunta di belle presenze; una specie di Alleanza per Lamezia 2.0 senza  Lo Moro.… Leggi tutto »LAMEZIA CON I PIEDI A TERRA La giunta sarà giudicata in base alle scelte operate

MA CHE FANNO I COMMISSARI STRAORDINARI DELL’ASP DI CATANZARO?

 di  Nicolino Panedigrano I Commissari Straordinari che amministrano l’ASP di Catanzaro dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose hanno evidentemente deciso di emulare le gesta gloriose dei loro consimili Commissari Straordinari del Comune di Lamezia. Invece di far di tutto per dimostrare con il loro operato che il rispetto della legalità si può coniugare perfettamente con una maggiore efficienza e capacità di risposta ai bisogni dei cittadini e degli utenti amministrati, sembra quasi che i nostri eroi si siano proposti l’obiettivo… Leggi tutto »MA CHE FANNO I COMMISSARI STRAORDINARI DELL’ASP DI CATANZARO?

ALTRO KO PER L’OSPEDALE LAMETINO Solo sei ore al giorno per le trasfusioni

Il  Comitato salviamo la sanità del lametino, Tribunale dei diritti del malato e Comitato malati cronici, in una nota affrontano la questione del Centro Trasfusionale dell’ospedale lametino. “Nel dare l’allarme – sottolineano – sull’ennesimo ridimensionamento del nostro Centro Trasfusionale (non scordia-moci che fino a poco fa era attivo 24 ore su 24 ed era un fiore all’occhiello della rete trasfusionale calabrese) il dottor Fusco lamenta giustamente che è stato “riesumato” il decreto Scopelliti. Solo che quel decreto non va purtroppo… Leggi tutto »ALTRO KO PER L’OSPEDALE LAMETINO Solo sei ore al giorno per le trasfusioni