di Renato Borelli

LAMEZIA MULTISERVIZI E’ UNA MALATA TERMINALE O E’ AFFETTA DA POLITICANTISMO?
La crisi dell’impresa è dovuta ad una molteplicità di cause e di concause che hanno inciso sulla sua capacità operativa ed efficienza.

Vent’ anni fa, Lo Moro sindaco, fu costituita Lamezia Multiservizi, una SpA nata dalla volontà dei comuni orbitanti attorno alla piana di S. Eufemia che, in ragione delle loro possibilità economiche ne acquistarono le azioni. La sua ragion d’essere era finalizzata alla sola fornitura della raccolta dei rifiuti. Funzione che nel tempo per il solo socio di maggioranza, Comune di Lamezia terme, sono state incrementate fino ad includere trasporto urbano, gestione del servizio idrico, canile municipale, servizi cimiteriali, manutenzione della … Leggi tutto » LAMEZIA MULTISERVIZI E’ UNA MALATA TERMINALE O E’ AFFETTA DA POLITICANTISMO?
La crisi dell’impresa è dovuta ad una molteplicità di cause e di concause che hanno inciso sulla sua capacità operativa ed efficienza.

DA LOIERO A SANTELLI, DA TOSCANI A GIANNINI E MUCCINO
Dai terroni al bergamotto continua la saga pubblicitaria della Calabria: grossi nomi e spese alle stelle, ma il turismo non decolla anzi langue

Non è certo effetto del covid, ma nella cittadella degli uffici tra i mobili, le suppellettili, le scartoffie deve aver trovato dimora un qualche benevolo virus che provoca lampi di genialità. Fortunatamente parrebbe avere il suo habitat solo negli uffici alti della “torre”, perché è lì che è ubicata la fucina delle idee. L’anamnesi ci dice che il primo ad essere folgorato, sulla via che da Catanzaro volge verso San Severina, fu nel 2007 Agazio Loiero. Egli intuì che nella… Leggi tutto » DA LOIERO A SANTELLI, DA TOSCANI A GIANNINI E MUCCINO
Dai terroni al bergamotto continua la saga pubblicitaria della Calabria: grossi nomi e spese alle stelle, ma il turismo non decolla anzi langue

BASTA CON LE CIANCE, VOGLIAMO FATTI NON CORTOMETRAGGI 
Un decennio di commissariamenti senza risultati la dice lunga sull’ efficacia della cura governativa per arginare il dissesto finanziario della sanità calabrese. Non si va da nessuna parte mettendo solo toppe ai buchi.

Sbottava con un… mannaggia alla pupazza un mio professore quando noi altri speranzosi liceali, interrogati “sfornavamo” qualche bestialità.  Prendo in prestito l’elegante imprecazione, ma ben altri pensieri albergano in me in quanto non è possibile che, in nome di una riforma sanitaria regionale, ancora in mente dei, il nosocomio lametino continua ad essere depauperato di primariati, reparti, strumentazioni,  e risorse finanziarie. Tutto ciò, però, ha radici lontane nel tempo e va inquadrato in due particolari momenti che segnano le diverse… Leggi tutto » BASTA CON LE CIANCE, VOGLIAMO FATTI NON CORTOMETRAGGI 
Un decennio di commissariamenti senza risultati la dice lunga sull’ efficacia della cura governativa per arginare il dissesto finanziario della sanità calabrese. Non si va da nessuna parte mettendo solo toppe ai buchi.

IL FUTURO DEI CALABRESI NON PUO’ ESSERE IN MANO AI POLITICI SPECIE SE BUROCRATI
Quanto avvenuto nel mese di giugno è un evidente segnale che è necessario partecipare alla res pubblica e mettere in discussione le scelte dei mostri sacri. La regola vale per tutti e per i lametini in particolare, ormai da anni svogliati spettatori   

Non sfuggano ai lametini due vicende politiche che dovrebbero far riflettere i lametini e non solo. Il mio è un riferimento preciso ai “balconari”, siano essi i “conterronei”, siano essi i lametini, tutti accomunati in quel 56% che diserta le urne. Avranno, essi,  decine di motivi per astenersi dal votare. Ma certamente non condivisibili da chi desidererebbe che le assemblee regionali e comunali, non escluse quelle nazionali, avessero una ben più larga condivisione popolare. Anche per evitare quel famoso voto… Leggi tutto » IL FUTURO DEI CALABRESI NON PUO’ ESSERE IN MANO AI POLITICI SPECIE SE BUROCRATI
Quanto avvenuto nel mese di giugno è un evidente segnale che è necessario partecipare alla res pubblica e mettere in discussione le scelte dei mostri sacri. La regola vale per tutti e per i lametini in particolare, ormai da anni svogliati spettatori   

AULA BUNKER A LAMEZIA: È PROPRIO UNO SCIPPO A CATANZARO?
Non c’è alcuna condivisione tra gli intenti catanzaresi e lametini.

Apprendo dalla stampa del luogo che otto associazioni, compreso l’ordine forense catanzarese,  protestano e si ripromettono di dar battaglia legale, perché, per la prima volta nella storia, la scelta dell’ubicazione dell’aula bunker a Lamezia, ha ubbidito a criteri di buonsenso e  ragionevolezza rifuggendo dai soliti sistemi  clientelari e di malcelata convenienza nel favorire gli amici, parenti e conoscenti. A parte il lungo elenco delle decisioni prese dalla classe politica catanzarese non all’insegna di creare una distribuzione equilibrata delle risorse economiche… Leggi tutto » AULA BUNKER A LAMEZIA: È PROPRIO UNO SCIPPO A CATANZARO?
Non c’è alcuna condivisione tra gli intenti catanzaresi e lametini.

FONDAZIONE TERINA ED AULA BUNKER: SUPERCAZZOLA DELL’ANNO
Il nonsenso espresso in modo ingannevolmente forbito e sicuro.

Tema di oggi: cosa è una supercàzzola: un modo di interagire durante qualsiasi discorso o scambio di vedute, ignorando la materia di cui trattasi, quindi senza disporre di contenuti concettuali, con giri di parole e nonsensi che, solo apparentemente, hanno la ricaduta concreta di un qualsiasi documento. La supercàzzola, degna del migliore conte Mascetti, pur avendo radici lontane, fu resa immortale dal grande Ugo Tognazzi, e partner, in Amici miei. Ha trovato terreno fertile nella nostra regione tanto da averci… Leggi tutto » FONDAZIONE TERINA ED AULA BUNKER: SUPERCAZZOLA DELL’ANNO
Il nonsenso espresso in modo ingannevolmente forbito e sicuro.

ALLA RICERCA DELLA SANITA’ PERDUTA Incontro dello Spi  - Cgil   con  la commissione regionale  e del  Pd  con politici  ed  operatori  sanitari  lametini  per definire una nuova strategia per tutto  il comparto.

Apprendo da un comunicato dello Spi Cgil, Area Vasta Lamezia – Crotone – Vibo  Valentia,  che per conto della direzione generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale, la commissione straordinaria ha dato la disponibilità per lunedì 8 giugno, ad incontrare i rappresentanti sindacali aderendo così alla loro richiesta. Non si fa cenno agli argomenti che saranno trattati, ma non è fantasia ipotizzare che tutti gli interventi avranno come oggetto le miserabili condizioni nelle quali versa tutta la sanità calabrese nonché l’adozione di un… Leggi tutto »ALLA RICERCA DELLA SANITA’ PERDUTA Incontro dello Spi  – Cgil   con  la commissione regionale  e del  Pd  con politici  ed  operatori  sanitari  lametini  per definire una nuova strategia per tutto  il comparto.

INSIEME AL SINDACO MASCARO ED ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI DEL TERRITORIO Rendere l’entroterra lametino più coeso e più forte per realizzare una realtà allargata che possa far meglio per attuare le legittime aspettative delle popolazioni

Questa volta la Calabria “parte” davvero, ma non so per dove. Ai nastri di partenza il “parlamentino” più lesto d’Italia, che si è già guadagnato il nickname di Speedy Gonzales (il topicchio messicano, più veloce della luce). Meno di due minuti per approvare una modifica alla legge elettorale (reintrodotta un anno fa) e permettere ai consiglieri di accedere all’indennità anche se non terminano la legislatura, anche con un solo giorno di presenza. L’oculato emendamento, presentato dall’on. Graziano, udc di lungo… Leggi tutto »INSIEME AL SINDACO MASCARO ED ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI DEL TERRITORIO Rendere l’entroterra lametino più coeso e più forte per realizzare una realtà allargata che possa far meglio per attuare le legittime aspettative delle popolazioni

INTERVISTA AL SINDACO LAMETINO AVV. PAOLO MASCARO

La verità, sempre scomoda e più dura della menzogna, cammina lentamente ma alla fine viene sempre alla luce. Come ha dimostrato, inequivocabilmente, questo web journal in tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti, il binomio Santelli – Tallini coadiuvati dai sodali del centrodestra, con la motivazione “manutenzione normativa” ha abrogato la precedente legge nr. 6 del 13 marzo ’19, escludendo così l’ospedale lametino dalla fusione delle aziende ospedaliere Pugliese – Ciaccio e Mater Domini. Qualora ce ne fosse stato bisogno… Leggi tutto »INTERVISTA AL SINDACO LAMETINO AVV. PAOLO MASCARO

SINDACO MASCARO, SE CONDIVIDI BATTI UN COLPO Qui tra nacchere, rotarelle e putipì si stanno fumando a Zazà

Festa grande alla Cittadella degli Uffici dopo la cacciata dell’ospedale lametino dall’azienda sanitaria che nascerà dalla fusione del Pugliese- Ciaccio con il policlinico universitario Mater Domini. Brindisi a go – go del cerimoniere della corte dei miracoli, il forzista Mimmo Tallini –  impresentabile per la commissione parlamentare antimafia, ma apprezzatissimo dai neo consiglieri  che lo hanno eletto presidente del consesso regionale – e la neo governatrice Iole Santelli, prima donna alla guida di questo territorio poco apprezzato dagli uomini che… Leggi tutto »SINDACO MASCARO, SE CONDIVIDI BATTI UN COLPO Qui tra nacchere, rotarelle e putipì si stanno fumando a Zazà