LANGUE LAMEZIA TERME TRA UNA SENTENZA E L’ALTRA
In attesa della sentenza del Consiglio di Stato la città resta impantanata nei suoi problemi antichi e recenti

Alcuni giorni addietro, la Corte di Cassazione ha reso nota la sentenza tanto attesa non solo dal sindaco e dai suoi supporters, che ne temevano l’esito negativo, ma anche dai loro avversari politici che speravano che la Suprema Corte togliesse loro le castagne dal fuoco e rendesse possibile la rimozione definitiva del primo cittadino. Mascaro è candidabile per cui bisogna… Leggi tutto » LANGUE LAMEZIA TERME TRA UNA SENTENZA E L’ALTRA
In attesa della sentenza del Consiglio di Stato la città resta impantanata nei suoi problemi antichi e recenti

LA VERIFICA STRAORDINARIA DI CASSA NEL COMUNE DI LAMEZIA TERME
Basta con le dispute stucchevoli. Lamezia è “bella ed invidiabile” ma resta sempre una città con servizi carenti, inadeguati o addirittura inesistenti

Una stucchevole disputa si è accesa in ambito politico lametino in seguito alla “verifica straordinaria di cassa” cui si è dovuto fare ricorso per l’esito della sentenza del Tar della Calabria. Com’è noto, l’organo della giustizia amministrativa ha disposto la sospensione del consiglio comunale lametino e della giunta dopo aver accolto i ricorsi di Zizza in relazione a brogli, schede… Leggi tutto » LA VERIFICA STRAORDINARIA DI CASSA NEL COMUNE DI LAMEZIA TERME
Basta con le dispute stucchevoli. Lamezia è “bella ed invidiabile” ma resta sempre una città con servizi carenti, inadeguati o addirittura inesistenti

UNA CALABRESE, CON ASCENDENTE LAMETINO, CATERINA CITTADINO, PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE NAZIONALE GRANDI OPERE
.

Parla calabrese (e con solide radici lametine) la Presidenza della Commissione Nazionale per il dibattito pubblico sulle grandi opere infrastrutturali e di architettura di rilevanza sociale, istituita con decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) del 30 dicembre scorso e composta da rappresentanti di tutte le amministrazioni coinvolte a vario titolo nella filiera decisionale delle grandi infrastrutture nazionali,… Leggi tutto » UNA CALABRESE, CON ASCENDENTE LAMETINO, CATERINA CITTADINO, PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE NAZIONALE GRANDI OPERE
.

LAMEZIA TERME: CINQUANTATRÉ ANNI TRA STORIA E CRONACA
Il ruolo dell’avv. Arturo Perugini e quello del Vescovo della diocesi di Nicastro, mons. Renato Luisi

Prima puntata Alcuni giorni addietro, precisamente il quattro gennaio scorso, sono trascorsi cinquantatré anni da quando Lamezia Terme fu istituita. Voglio ricordarne il compleanno parlando di uno dei due artefici di questa importante impresa, mons. Renato Luisi, allora vescovo della diocesi di Nicastro.   Non bisogna infatti dimenticare che se il senatore Arturo Perugini ebbe il merito di presentare presso… Leggi tutto » LAMEZIA TERME: CINQUANTATRÉ ANNI TRA STORIA E CRONACA
Il ruolo dell’avv. Arturo Perugini e quello del Vescovo della diocesi di Nicastro, mons. Renato Luisi

CORRE SERI RISCHI L’ ATTUALE CONSILIATURA LAMETINA
Il ricorso di Zizza al Consiglio di Stato avverso la sentenza del TAR della Calabria che ha annullato i risultati elettorali in quattro sezioni e l’incandidabilità del sindaco su cui deve deliberare la Corte di Cassazione.

Penso di non ricordare male nel riferire un episodio riportato dai giornali nel mese di marzo del 2019:  a fronte della notifica dell’appello inoltrato al Consiglio di Stato dall’Avvocatura Generale dello Stato avverso la decisione dei giudici amministrativi  del Lazio che, dopo lo scioglimento del consiglio comunale disposto nel 2017 per infiltrazioni malavitose, avevano reintegrato il consesso civico, con annessi… Leggi tutto » CORRE SERI RISCHI L’ ATTUALE CONSILIATURA LAMETINA
Il ricorso di Zizza al Consiglio di Stato avverso la sentenza del TAR della Calabria che ha annullato i risultati elettorali in quattro sezioni e l’incandidabilità del sindaco su cui deve deliberare la Corte di Cassazione.

E’ MASI PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE TERINA IL PERSONAGGIO LAMETINO DELL’ANNO
L’avvocato lametino è stato designato all’unanimità dal Comitato Lamezia 4 gennaio. La cerimonia della consegna della Ligea in bronzo slittata per le restrizioni imposte dalla pandemia in atto.

Nacque nel 2007, dalle ceneri del Centro agro – alimentare della Calabria, Fondazione Terina. Immenso gaudio e giubilo perché finalmente la Calabria era entrata in possesso dello strumento idoneo ad innescare lo sviluppo regionale. Ma spentisi gli entusiasmi iniziali la “creatura” in un batter di ciglia si rivelò una dannata macchinetta mangiasoldi. Avrebbe dovuto dare il “la” alla cooperazione tra… Leggi tutto » E’ MASI PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE TERINA IL PERSONAGGIO LAMETINO DELL’ANNO
L’avvocato lametino è stato designato all’unanimità dal Comitato Lamezia 4 gennaio. La cerimonia della consegna della Ligea in bronzo slittata per le restrizioni imposte dalla pandemia in atto.

BATTI E RIBATTI VEDRAI CHE SI PIEGA ANCHE IL FERRO
E’ bastato sfilare la gestione dell’asp Cz – Lamezia dalle grinfie di ben note lobbies per veder riconosciuto ruolo e centralità dell’ospedale lametino

Un Babbo Natale con un dono a chi lo merita, quello che è passato un po’ in anticipo dagli ospedali di Lamezia Terme e Soveria Mannelli. Si tratta dell’ottimo Piano della Performance 2020/2022 adottato dalla Commissione Straordinaria dell’ASP di Catanzaro con delibera 891 del 7 dicembre. E’ bastato sfilare la gestione dell’ASP dalle grinfie di ben note lobbies per veder… Leggi tutto » BATTI E RIBATTI VEDRAI CHE SI PIEGA ANCHE IL FERRO
E’ bastato sfilare la gestione dell’asp Cz – Lamezia dalle grinfie di ben note lobbies per veder riconosciuto ruolo e centralità dell’ospedale lametino

IL PAESE DEVE RITROVARE SE STESSO, IN QUOTA IL FRONTE DEL SUD, ARRANCA LA CALABRIA
Lamezia Terme tra condizionamenti esterni e fattori endemici. L’anno che verrà sarà decisivo per il decollo della regione e per l’inizio della primavera calabrese e lametina

Devo riconoscerlo, cari concittadini, nei nostri scritti di fine d’anno abbiamo volato alto non per “scimmiottare” i grandi media con i quali non possiamo competere, né tanto meno per accreditare verità delle quali siamo incerti dal momento che esse hanno sfaccettature diverse a seconda della provenienza e degli interessi dei tutor che li tengono in vita. Però, vivaddio, grazie alle… Leggi tutto » IL PAESE DEVE RITROVARE SE STESSO, IN QUOTA IL FRONTE DEL SUD, ARRANCA LA CALABRIA
Lamezia Terme tra condizionamenti esterni e fattori endemici. L’anno che verrà sarà decisivo per il decollo della regione e per l’inizio della primavera calabrese e lametina

AUGURI DI BUON NATALE E FINE ANNO
.

  Si conclude col presente forse uno dei peggiori anni dell’ultima storia. Risulta piuttosto arduo anche solo imbarcarsi in una ricognizione letteraria che valga a rintracciare la giusta citazione, il sigillo o l’epigrafe che possa degnamente scortarlo verso la sua chiusura. Tutte le speranze sono migrate ormai sul versante opposto, sull’anno venturo, il quale ha perlomeno il pregio scaramantico della… Leggi tutto » AUGURI DI BUON NATALE E FINE ANNO
.

UN NATALE DI PANDEMIA ED IRRESPONSABILITA’
Il progetto europeo non ha mantenuto le sue ambiziose promesse di occupazione e protezione sociale di integrazione

Il momento magico del Natale: un ritrovato patto di fratellanza e di amore con i parenti più cari e con gli amici, la rinascita annuale della vita e del mondo dentro e fuori di noi, l’anelito alla pace e alla serenità, la speranza di trovare la forza necessaria contro le inevitabili avversità. Le restrizioni causate dalla pandemia ripropongono la ritualità… Leggi tutto » UN NATALE DI PANDEMIA ED IRRESPONSABILITA’
Il progetto europeo non ha mantenuto le sue ambiziose promesse di occupazione e protezione sociale di integrazione

IMMAGINARIO DISCORSO DI FINE ANNO
Dal momento che la democrazia non produce opere e realizzazioni ma vincite al lotto per un migliaio di deputati e senatori non sarebbe ora che ci esprimessimo a favore di un programma politico?

Cari concittadini, pensate ancora che la democrazia consenta all’elettorato con il proprio voto di esprimersi a favore di un programma politico, decide cioè a maggioranza le cose da fare, e poi ha il diritto di vedere che esse siano fatte? No, da molto tempo questo non succede più, la democrazia non produce opere e realizzazioni ma è la vincita al… Leggi tutto » IMMAGINARIO DISCORSO DI FINE ANNO
Dal momento che la democrazia non produce opere e realizzazioni ma vincite al lotto per un migliaio di deputati e senatori non sarebbe ora che ci esprimessimo a favore di un programma politico?

LA TRAGICOMMEDIA DELLA SANITÀ CALABRESE È GIUNTA ALLA FINE ?
Seri dubbi sulla indifferenza e sulla iattanza di chi ci governa: segga a Roma o alla Cittadella degli Uffici. Riuscirà Gratteri a smantellare la cupola costituita dalla masso - mafia?

E’ questo un pensiero che mi assilla: quanto accade in questo lembo di terra ubbidisce, non so per quale arcano mistero, ad uno schema rigido, a regole che trovano origine nella notte dei tempi ed in quel territorio dal quale partirono poeti e pensatori, coloni e artigiani, condottieri e scultori che da Taranto a Cuma, a partire dall’VIII secolo A.C.,… Leggi tutto » LA TRAGICOMMEDIA DELLA SANITÀ CALABRESE È GIUNTA ALLA FINE ?
Seri dubbi sulla indifferenza e sulla iattanza di chi ci governa: segga a Roma o alla Cittadella degli Uffici. Riuscirà Gratteri a smantellare la cupola costituita dalla masso – mafia?

TAR CALABRIA CERTIFICA L’ESISTENZA DI ANOMALIE, INCONGRUENZE E BROGLI
Sono avvenute in alcune sezioni elettorali di Lamezia Terme durante le consultazioni amministrative dello scorso 10 novembre. Si paventa l’ipotesi di un altro scioglimento del consesso civico?

Non c’è due senza tre? Allarga sconsolato le braccia, il sindaco di Lamezia Terme, difronte al secondo scioglimento del consiglio comunale dell’era Mascaro per brogli elettorali evidenziati in quattro sezioni nel corso delle elezioni amministrative tenute appena un anno fa. Questa volta, il primo cittadino non adopera i toni di supponenza come altre volte gli è accaduto di fare quando,… Leggi tutto » TAR CALABRIA CERTIFICA L’ESISTENZA DI ANOMALIE, INCONGRUENZE E BROGLI
Sono avvenute in alcune sezioni elettorali di Lamezia Terme durante le consultazioni amministrative dello scorso 10 novembre. Si paventa l’ipotesi di un altro scioglimento del consesso civico?

DATEMI UN LEADER E VI SOLLEVERÒ LA CALABRIA SE NON IL MONDO
Al centro o in periferia il centrosinistra discute sulle cose da fare, obiettivi, strategie, programmi, mentre è disdicevole discutere sui leader. L’anatema per l’uomo solo al comando è lanciato da tutti quei personaggi che nell’ombra coltivano il potere di dar le carte e di nominare loro i leader. Un altro anno è trascorso senza riuscire a Roma o a Lamezia a capire chi potrebbe guidarci per governare emergenze straordinarie per le quali occorrono persone straordinarie.

Alla fine di questo orribile 2020 vorrei provare a ricordare a tanti lettori e amici un antico “modo di far politica” che rappresenta la tragedia seria ma ormai ridicola per il centrosinistra. Parto dal fondo e dal “locale” così è più facile capire subito dove voglio andare a parare. Chi sarà a febbraio il candidato progressista alla Regione Calabria? Zingaretti,… Leggi tutto » DATEMI UN LEADER E VI SOLLEVERÒ LA CALABRIA SE NON IL MONDO
Al centro o in periferia il centrosinistra discute sulle cose da fare, obiettivi, strategie, programmi, mentre è disdicevole discutere sui leader. L’anatema per l’uomo solo al comando è lanciato da tutti quei personaggi che nell’ombra coltivano il potere di dar le carte e di nominare loro i leader. Un altro anno è trascorso senza riuscire a Roma o a Lamezia a capire chi potrebbe guidarci per governare emergenze straordinarie per le quali occorrono persone straordinarie.

CARO COMMISSARIO ALLA SANITA’ TI SCRIVO…
Arduo è il tuo compito ma nelle tue decisioni non ignorare le sofferenze dei calabresi che vengono prima della tracotanza e supponenza della lobby che alligna nella stanza dei bottoni

(R.B.) Navigando sul web mi sono imbattuto in una lettera scritta dal dott. Cataldo Perri al neo commissario alla sanità calabrese, dott. Guido Longo e, per conoscenza, all’on. Giuseppe Conte, presidente del consiglio ed all’on. Roberto Speranza, ministro della sanità. Curioso come sono, dopo essermi accertato dell’identità del soggetto, ho capito che non mi trovavo di fronte ad una fake… Leggi tutto » CARO COMMISSARIO ALLA SANITA’ TI SCRIVO…
Arduo è il tuo compito ma nelle tue decisioni non ignorare le sofferenze dei calabresi che vengono prima della tracotanza e supponenza della lobby che alligna nella stanza dei bottoni

Lamezia Terme irrisolta questione del Sud nel Sud
Il distretto dell’Istmo mortificato da una lobby miope ed interessata. Quaranta associazioni lametine rappresentate da Rete Civica pronte a scendere in piazza

di  Rete Civica  L’Italia sta di nuovo riscoprendo l’irrisolta “Questione meridionale”, ma all’interno della questione meridionale c’è un’irrisolta questione calabrese e all’interno di quest’ultima un’altrettanto irrisolta questione lametina. Il distretto dell’Istmo ha enormi e molteplici potenzialità di sviluppo, ma dove al comparto agricolo di qualità della valle del Corace – che spazia dalla coltivazione del grano antico ai gelsi e… Leggi tutto » Lamezia Terme irrisolta questione del Sud nel Sud
Il distretto dell’Istmo mortificato da una lobby miope ed interessata. Quaranta associazioni lametine rappresentate da Rete Civica pronte a scendere in piazza

IL LAVORO IN MERIDIONE TRA FEUDALESIMO ED AVANGUARDIA NEOLIBERISTA
Benvenuti in questo mondo equo nel ripartire gli oneri ed iniquo nel distribuire i privilegi

Tanto perché il simulacro della giustizia sindacale mostri di tanto in tanto abbattuta ai suoi piedi la periodica offerta sacrificale, qualche geldra di imprenditore (chiamiamolo così) viene immolata una tantum agli onori della cronaca. Fra noi si usa così, anche perché l’ingranaggio deve rendere il sospetto della sua rivoluzione, affinché circoli tra i profani la subito smentita, solluccherevole sensazione dell’incipit… Leggi tutto » IL LAVORO IN MERIDIONE TRA FEUDALESIMO ED AVANGUARDIA NEOLIBERISTA
Benvenuti in questo mondo equo nel ripartire gli oneri ed iniquo nel distribuire i privilegi

TERINA: CENTRO VACCINAZIONE E STOCCAGGIO REGIONALE PER L’ANTICOVID
La proposta è del Presidente della fondazione in house, avv. Gennarino Masi

L’attivo e fattivo Presidente della Fondazione Terina, avv. Gennarino Masi, già primattore nella vicenda Aula Bunker che, come è noto, ha trovato ubicazione nella partecipata regionale da lui diretta, malgrado i tentativi e gli ostacoli frapposti dai soliti corvi ed avvoltoi, ha lanciato la proposta di allocare il centro raccolta vaccini anti Covid e, perché no anche la somministrazione degli stessi, nel tentativo di allestire un centro di vaccinazione regionale.
L’avv. Masi, che ha il merito di aver nel primo triennio della sua presidenza portato in pareggio il bilancio della Terina – cosa mai accaduta nella (in)attività della fondazione, in eterno profondo rosso, lo ha fatto proponendolo con una lettera indirizzata al Ministro della Sanità Roberto Speranza, al dott. Domenico Arcuri, commissario per l’emergenza Coronavirus, all’on. Nino Spirlì, presidente f.f. giunta regionale ed all’on. Gianluca Gallo, assessore regionale Agricoltura. L’avv. Masi ha così scritto:

IL DIAVOLO FA LE PENTOLE E SIRIANNI LE SCOPERCHIA
Cosa avviene nel Pd lametino? Forse sono in corso i soliti giochetti che l’hanno portato alla disfatta alle scorse elezioni regionali e comunali?

La notizia delle dimissioni del segretario del Partito Democratico lametino, Antonio Sirianni, rese note il 21 novembre scorso, mi ha colto di sorpresa perché solo due giorni prima avevo avuto un’interessante interlocuzione politica, tramite telefono, con lui. Si dimette, Sirianni, con una lettera dignitosa in cui rivendica con forza il lavoro portato avanti, in circa quindici mesi d’impegno, per “rigenerare”… Leggi tutto » IL DIAVOLO FA LE PENTOLE E SIRIANNI LE SCOPERCHIA
Cosa avviene nel Pd lametino? Forse sono in corso i soliti giochetti che l’hanno portato alla disfatta alle scorse elezioni regionali e comunali?

LAMEZIA NON E’ L’ANCELLA DI BUANA ABRAMO
Sindaco Mascaro insorgi, l’intera città non accetta questa subalternità

Ormai è un po’ troppo. Sarebbe tempo che Paolo Mascaro decidesse di insorgere contro il ruolo di ancella del padrone che Abramo ha assegnato a Lamezia. Ruolo talmente evidente che altre istituzioni, come l’ASP, hanno finito con l’adottare. Non è la prima volta che Abramo ci tratta da servi sciocchi. Basta ricordare la sua grande agitazione per trovare un’area o… Leggi tutto » LAMEZIA NON E’ L’ANCELLA DI BUANA ABRAMO
Sindaco Mascaro insorgi, l’intera città non accetta questa subalternità

DEFLAGRA LA POLITICA AMMINISTRATIVA LAMETINA!
Gli esiti dell’istruttoria dell’Ufficio VII del Ministero degli Interni rimandano agli esami di riparazione le delibere del consesso comunale relative all’assunzione del personale

Un grosso petardo di natura politico/amministrativa ha squassato la sonnacchiosa comunità politico/partitica lametina, impaurita dalla crisi pandemica, nei giorni della settimana scorsa. Sono pervenuti al comune di Lamezia Terme, inviati dall’Ufficio VII del Ministero degli interni, gli esiti dell’istruttoria concernente le deliberazioni n. 232 e n. 236 adottate, rispettivamente, il 31 luglio ed il 4 agosto del corrente anno dall’amministrazione… Leggi tutto » DEFLAGRA LA POLITICA AMMINISTRATIVA LAMETINA!
Gli esiti dell’istruttoria dell’Ufficio VII del Ministero degli Interni rimandano agli esami di riparazione le delibere del consesso comunale relative all’assunzione del personale

LA CALABRIA GALLEGGIA TRA GLI INDEBITAMENTI DELLA SANITÀ E LE CREPE DEL SETTORE AMBIENTALE
La fotografia di una regione tormentata da malapolitica, mafia e massoneria. La farsa tragicomica del governo che non governa e dei commissari dimissionari l’un dopo l’altro. Il voto di scambio, prassi e consuetudine di ogni competizione elettorale.

La Calabria galleggia tra gli indebitamenti del comparto della sanità e le crepe maleodoranti presenti nel settore ambientale. La voragine del disavanzo della voce di spesa più pesante del suo bilancio  supera i duemila milioni di euro mentre la stretta sui servizi e sul personale scopre le croniche insufficienze di una rete sanitaria regionale debole e compromessa da espressioni di volontà clientelari che, attraverso l’unica fabbrica del sud, han costruito grandi, immense fortune, elettorali e non.

LE MOZIONI DISCUSSE IN CONSIGLIO COMUNALE
Considerazioni per affrontare con maggiore chiarezza le problematiche trattate

Nell’ordine del giorno dell’ultimo consiglio comunale erano contenute 11 mozioni, che però non sono state discusse e votate. Mi pare opportuno soffermarmi brevemente su alcune di esse. Ne ho letto, naturalmente, solo l’intestazione, non il contenuto; tuttavia, per la conoscenza che ho della storia e dei problemi, antichi e recenti, della nostra città, penso di potermene occupare e, come semplice… Leggi tutto » LE MOZIONI DISCUSSE IN CONSIGLIO COMUNALE
Considerazioni per affrontare con maggiore chiarezza le problematiche trattate

LA GIUNTA COMUNALE LAMETINA È QUELLA DI UNA CITTÀ EVOLUTA?
Legittima suspicione: si ha l’impressione che Lamezia “sia bella ed invidiabile” solo nella narrazione del primo cittadino e che l’opposizione sia in affanno nel presentare proposte alternative al suo governo.

Si è tenuto alcuni giorni fa, esattamente il 13 novembre scorso, una seduta del Consiglio comunale lametino: qualche giorno prima, avevo avuto tra le mani l’ordine del giorno pubblicato sull’albo pretorio e mi ero accorto che i punti iscritti erano ben 52. Ho pensato che chissà quanti, e di quale importanza, sarebbero stati i progetti che l’amministrazione comunale avrebbe portato… Leggi tutto » LA GIUNTA COMUNALE LAMETINA È QUELLA DI UNA CITTÀ EVOLUTA?
Legittima suspicione: si ha l’impressione che Lamezia “sia bella ed invidiabile” solo nella narrazione del primo cittadino e che l’opposizione sia in affanno nel presentare proposte alternative al suo governo.

MAFIA E MASSONERIA
Prendetevi ciò che vi aggrada e levatevi dalle scatole, lasciateci la parte migliore di noi: il possesso della nostra volontà pacifica ed onesta, il nostro arbitrio, la santa gentilezza dei forti.

Ne “Il Caso Scafroglia”, una trasmissione di quasi due decenni addietro, tra i vari personaggi interpretati dal proteiforme Guzzanti, uno, coll’inconfondibile cappuccio a cono e un collare da Gran Maestro, fingeva di interporsi prepotentemente nel palinsesto sulla falsariga di una necessaria interruzione televisiva, strafottendosi altamente del pubblico ordinario, e ciò allo scopo di prodigare delle nuove e segretissime linee guida… Leggi tutto » MAFIA E MASSONERIA
Prendetevi ciò che vi aggrada e levatevi dalle scatole, lasciateci la parte migliore di noi: il possesso della nostra volontà pacifica ed onesta, il nostro arbitrio, la santa gentilezza dei forti.

BASTA CON I PLENIPOTENZIARI
La sanità calabrese ha bisogno di manager qualificati. Zuccatelli ad oggi non ci è parso meritevole di buon giudizio. Ci ragionino partiti e Governo

Un buon Governo ed un buon Ministero della Salute avrebbero effettuato dei controlli prima, non avrebbero atteso una trasmissione televisiva per scoprire gli ulteriori guasti al sistema sanitario della regione Calabria, che ci ha lasciato il Commissario straordinario al Piano di rientro, gen. Cotticelli.